Chiellini ‘chiama’ i tifosi Juve: “Vi aspetto lunedì allo Stadium per festeggiare”

Il difensore e capitano della Juventus ha postato attraverso il suo profilo Instagram una foto con la quale ha annunciato il suo addio alla squadra bianconera

Il difensore e Capitano della Juventus Giorgio Chiellini ha parlato al termine della finale di Coppa Italia persa contro l’Inter ieri sera, annunciando il suo addio ai colori bianconeri a fine anno. Attraverso il suo profilo Instagram, questa mattina ha voluto salutare i suoi tifosi e chiamarli lunedì allo Stadium per la sua ultima partita.

“Come già sapete questa sarà la mia ultima stagione in bianconero.

Per tutti voi tifosi che siete sempre stati al mio fianco, vi aspetto lunedì sera allo Stadium o da casa per gioire e festeggiare con me tutti questi anni di passione bianconera.

Queste le sue parole ieri ai microfoni di Mediaset:  Dispiace lasciare con un anno senza vittorie dopo dieci anni, va accettato. Ci deve rimanere qualcosa dentro per i prossimi anni. Lunedì festeggerò e saluterò il mio Juventus Stadium, ma cedo lo scettro a tanti giovani. Con gioia e serenità lascio questa squadra e sarò il primo tifoso della Juventus. È la mia scelta al 100 per cento, lunedì saluterò il mio Stadium, poi magari faccio qualche scampolo a Firenze”.

“Dispiace lasciare con un anno senza vittorie, ma va accettato, deve rimanerci qualcosa dentro. Qualcosa non è andato, c‘è stato un percorso di miglioramento ma siamo lontani dalla squadra più forte: bisogna fare però un’analisi più ampia, il Milan è meno forte dell’Inter ma è davanti. Ci vuole continuità nel carattere e nella voglia: manca qualcosa che è stato nel DNA della Juve per anni e va ritrovato. Ci sono i cicli, fa parte della vita: bisogna avere l’energia che ci può far ripartire”.

“Il mister è la persona migliore per trasferire questo DNA, il prossimo anno questa squadra non può accettare di finire senza titoli. L’importante è essere consapevoli di questo processo, io ho vissuto anche due settimi posti: ci è voluto tempo e siamo ripartiti, ora tocca ai ragazzi continuare. Io ho fatto quello che potevo, spero di aver lasciato qualcosa: cedo lo scettro ai giovani. È una mia scelta, oggi non ce la facevo più ma ho dimostrato di esserci ancora: lascio con serenità, sarò il più grande tifoso”.

Precedente Uomo forte, risultati deboli: occhio ai conti e frasi dure, ma la prima Juve di Arrivabene è un flop Successivo Ascoli, Dionisi: “Nei play off non vedo una favorita. Orgoglioso della risposta dei tifosi"

Lascia un commento