“Chiamatela Zombie League”, Ceferin stilla veleno sulla Superlega

L’Uefa festeggia i suoi 70 anni, 70 anni fatti di storia, tradizione, passione, unità, coraggio e creatività. Tutto questo non può essere spazzato via, soprattutto quando i capitoli più emozionanti devono ancora essere scritti, grazie anche alle nostre nuove competizioni per club. E nel 2024 partirà un nuovo torneo che promette maggiore equità, intensità, emozione e incertezza“. Sono le parole di Aleksander Ceferin al Congresso Uefa in corso a Parigi. Il presidente della Uefa ha dichiarato: “Negli ultimi 70 anni la Uefa ha aiutato a costruire l’attuale modello sportivo europeo, è un brillante esempio di unità a livello europeo e serve unità perché l’Europa non è unita come dovrebbe. Vi posso assicurare che la Jugoslavia non si è mai sentita tanto europea così come quando la Stella Rossa ha vinto la Coppa dei Campioni nel 1991, mentre non si è mai sentita tanto isolata come quando è stata esclusa dagli Europei 1992 per i motivi che tutti sanno“.

Uefa rischia una causa da 3 miliardi: clamorosa indiscrezione, i dettagli

Le parole di Ceferin al congresso Uefa

Ceferin ha poi aggiunto: “La forza del calcio europeo risiede nell’adesione a un modello chiaro e semplice basato su valori comuni. È una democrazia in cui tutti possono sognare e le vittorie si conquistano sul campo. Sia a livello di club che di nazionale, siamo stati al vertice del gioco per decenni. E siamo abbastanza umili da attribuire questo indiscutibile successo al nostro modello unico, basato sulla solidarietà, gli investimenti, l’unità, il merito sportivo, la promozione e la retrocessione“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Il Secolo XIX - Marco Lanna si è dimesso dalla presidenza della Sampdoria Successivo Congo shock: la clamorosa protesta dei calciatori in Coppa d'Africa

Lascia un commento