Che Toro, ragazzi. E finalmente una gioia: Adopo!

MILANO – Che impresa, che Toro. In dieci dal 70’ per l’espulsione di Djidji i granata vincono con le riserve, con quei giocatori che sino al match di San Siro, ottavi di Coppa Itailia contro il Milan campione  d’Italia, Juric aveva impiegato pochissimo. Bayeye, per esempio, ha fatto l’assist per Adopo, altro ragazzo che ha disputato una partita eccezionale. Adesso il Toro deve sbrigarsi a prolungargli il contratto che scade a giugno, non può perdere un ragazzo del genere. Applausi anche per Demba Seck: pure lui da subentrato, pure lui bene.

Schuurs, che Toro

Grandioso, poi, Schuurs, il centrale olandese che tutti vogliono che ha incantato San Siro. Insomma, la squadra di Juric ha dato un senso forte alla sua stagione andando a eliminare i campioni d’Italia del Milan. Il tecnico croato ha capito, forse, che i tanti ragazzi che solitamente tiene in disparte meritano un occhio di riguardo perché l’impresa milanese è gran parte merito loro. Hanno corso, lottato, “sputato” in campo tutto quello che avevano. Non solo il cuore ma pure tecnica, voglia, intraprendenza. Ecco, abbiamo scoperto il Toro dei ragazzi in carriera che aspettano di conoscere tra Fiorentina e Sampdoria il prossimo avversario nei quarti. Due squadre alla portata ma dopo aver esorcizzato prima il Diavolo e poi la sfortuna i granata possono andare molto ma molto lontano in questa manifestazione.

Un Torino di eroi, Buongiorno la sua guida

Guarda il video

Un Torino di eroi, Buongiorno la sua guida

Precedente Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 11 gennaio Successivo Fiorentina-Sampdoria, si va ai supplementari? Per i viola è quasi un'abitudine

Lascia un commento