Cernoia match winner: la Juve Women interrompe l’imbattibilità della Roma

La Juve tampona bene l’emergenza e fa suo il big match. Le giallorosse in dieci nell’ultima mezz’ora per l’espulsione di Giugliano

Le Juventus Women tornano al successo (dopo il pari interno con l’Inter) e fanno loro per 1-0 il big match con la Roma, fin qui imbattuta. Le bianconere balzano momentaneamente in testa alla classifica, in attesa delle gare di Fiorentina e Sampdoria (impegnate domenica contro Parma e Como) che potrebbero ritrovarsi a guidare la Serie A Femminile a punteggio pieno dopo tre giornate. La sensazione, però, è che saranno proprio le formazioni di Montemurro e Spugna a contendersi fino all’ultimo lo scudetto, dovendo nel frattempo calibrare le forze tra campionato e Women’s Champions League.

ROMA IN PRESSIONE

—  

A decidere il primo duello la giocata di una fuoriclasse: Cernoia. Che alla fine premia i sacrifici di una Juve in piena emergenza in questo avvio di stagione, specie in difesa. Gama è out, Sembrant squalificata: e allora Montemurro propone Nilden a destra, arretra Rosucci e chiede a Salvai di dare subito una mano, anche se la centrale rientra per la prima volta dopo un lungo stop di 271 giorni. Il compito di fermare le giallorosse, in pressione sin dalle prime battute, è soprattutto di Peyraud Magnin, abile a disattivare i tentativi di Glionna (ex della gara come Bonfantini) e ancora di Andressa e Giacinti.

DECIDE CERNOIA

—  

Il copione cambia a inizio ripresa, quando la Juve prima becca la traversa con Girelli e poi passa con un tiro-cross velenoso di Cernoia, che tradisce Ceasar. L’inerzia del match cambia, le bianconere alzano il baricentro e le giallorosse sembrano meno sicure. Lenzini, altra rientrante da un infortunio, rileva dopo un’ora Salvai. La Roma resta in dieci nell’ultima mezz’ora per l’espulsione di Giugliano (doppio giallo). Gli inserimenti di Cinotti e Serturini (pericolosa sul finale) tornano utili per ravvivare la manovra ospite. Ma le giallorosse, vicine al pari al novantesimo con Wenninger, accusano il colpo e non la riprendono più.

Precedente Con Socios.com un tifoso alla serata di gala del Pallone d'Oro a Parigi Successivo Camara abbraccia la Roma: "Qui c'è un ambiente familiare. Mou è tra i più grandi della storia"

Lascia un commento