“Cercasi suore appassionate di calcio”, l’appello della Selecao Sacerdoti

ROMA – La Seleçao Sacerdoti Calcio non sta avendo l’opportunità di festeggiare il quindicesimo anno di attività in campo. Questo però, non impedisce all’associazione di pensare al futuro, con Moreno Buccianti, l’uomo che ricopre un ruolo fondamentale nell’organizzazione dell’attività della Seleçao, che scalpita. La Seleçao ha deciso infatti di raddoppiare l’impegno per condurre in porto i progetti benefici che deciderà di sostenere. Come? Aprendo la “sezione femminile”. Sì, avete capito bene: è sulla pista di decollo la creazione della Seleçao Sisters Calcio.

Il prete tifoso della Fiorentina cambia nome ai Re Magi: “Si chiamano Vlahovic, Alex Sandro e Caceres”

“Bevete vino contro il Covid”, standing ovation per il prete

Seleçao Sisters Calcio, la nuova squadra composta da suore

“Erano anni – racconta Moreno Buccianti – che nella mia mente frullava l’idea di allestire una squadra composta da suore con la passione per il calcio. Era esattamente il 2010: durante una partita di beneficenza con la Seleçao Sacerdoti Calcio a Ostia ho conosciuto Suor Daniela di origini siciliana  ma che operava a Gubbio, nella comunità delle Sorelle del Piccolo Testamento. Lei era stata invitata dagli organizzatori in qualità di testimone del progetto che volevamo sostenere. Venuto a conoscenza della sua passione per il calcio non ho perso tempo e, con una bella dose di coraggio – sorride la colonna della Seleçao – la gettai nella mischia. Trovammo un paio di scarpini, indossò la maglia sopra l’abito e giocò con i sacerdoti della Seleçao. A fine partita mi informai meglio sulla possibilità di invitarla anche in momenti successivi, ma il suo impegno come suora concedeva poco spazio al tempo libero. In questo periodo di pandemia ho rispolverato l’idea di creare la squadra femminile della Seleçao, anche in virtù del gemellaggio avviato con Lazio. L’idea di coinvolgere anche le Suore nel progetto di rilancio degli oratori non è banale. Oltretutto ci metteremmo al passo con i tempi, considerando i passi da gigante che sta facendo il calcio femminile a livello nazionale. Cosi, con l’aiuto dei “Don” della Seleçao, ho provato a capire se si poteva partire. Qualche nome sul taccuino lo abbiamo già, ma l’invito è rivolto a tutte coloro che hanno tempo e voglia di partecipare ad un progetto nel quale tutti noi crediamo molto. Mi auguro – conclude Moreno Buccianti – che da qui a breve io sia in grado di organizzare già il primo raduno della Seleçao Sisters Calcio”.

Precedente Abraham decisivo, il Chelsea vola ai quarti di FA Cup Successivo Khedira cerca la condizione migliore. Intanto sabato può toccare quota 100 in Bundesliga

Lascia un commento