Ceara-Cuiaba, sfida di metà classifica all’insegna della “X/X”

Chi gioca in casa (il Ceara) ha una partita in meno rispetto a chi gioca in trasferta (il Cuiaba) e i punti di differenza tra le due squadre sono soltanto tre (a favore degli ospiti). Non è detto che il match del campionato brasiliano regalerà i tre punti ma, almeno in via del tutto teorica, si può anche ipotizzare che le due formazioni di fronte in questa trentesima giornata occupino la stessa posizione di classifica. Una posizione che non offre troppi stimoli visto che è collocata proprio al centro della graduatoria dove non ci sono grossi rischi ma neanche risultati importanti da raggiungere.

Brasilerao, indovina il risultato di Ceara-Cuiaba

Match sulla carta equilibrato? E allora…

Se dopo una trentina di incontri Ceara e Cuiaba sono più o meno alla pari in classifica (e sembrano poter affrontare il finale di stagione senza troppi grattacapi) allora non sorprenderebbe poi tanto che entrambe le formazioni si affrontino senza troppo ardore, regalando di conseguenza un match con pochi squilli. Alla fine un punto per uno potrebbe non far male a… nessuno soprattutto se si tiene conto che sia i padroni di casa che l’undici ospite hanno finora regalato la bellezza di dieci accoppiate “Parziale/Finale X/X” e, inutile dirlo, per entrambe si tratta dell’accoppiata più vista in assoluto (in media una ogni tre partite). All’opposto né Ceara né Cuiaba hanno mai visto capovolgere l’esito della propria partita tra il primo e il secondo tempo che, tradotto, significa che mai finora hanno fatto registrare un’accoppiata “Parziale/Finale” o di tipo “1/2” o di tipo “2/1”. A questo punto ognuno potrà fare la scelta che preferisce.

Precedente Venezia-Roma 3-2: tabellino, statistiche e marcatori Successivo Venezia-Roma 3-2: Shomurodov e Abraham non bastano

Lascia un commento