C’è un tulipano al centro dell’Inter: De Vrij sempre più affidabile, ora fa anche il regista aggiunto

Intoccabile anche nell’Olanda, Stefan ha ritrovato Inzaghi, che lo vuole pure in alternativa a Brozovic per avviare l’azione

Più passa il tempo e più quello che ha portato a Milano Stefan de Vrij si rivela un grande colpo. Il 29enne olandese è all’Inter dal 2018, arrivato a parametro zero dalla Lazio. Con grande dispiacere di Simone Inzaghi, ora entusiasta di ritrovarselo in nerazzurro. De Vrij infatti è un maestro di affidabilità e continuità. I suoi errori in una stagione si contano sulle dita di una mano, qualche gol ci scappa sempre e la sua leadership silenziosa in campo si sente. Stesso discorso per l’Olanda, con il nuovo c.t. Van Gaal che nei tre impegni appena conclusi per le qualificazioni mondiali non ha rinunciato a Stefan per un solo minuto. Contro Norvegia e Turchia ad affiancarlo c’era Van Dijk, mentre De Ligt ha giocato col Montenegro.

Anche regista aggiunto

—  

Malgrado le fatiche in arancione, De Vrij sarà al centro dell’Inter anche domenica a Marassi. Al suo fianco, ovviamente, Skriniar e Bastoni. Un terzetto forgiato da Conte dopo le difficoltà dello slovacco a digerire la linea a tre e ormai imprescindibile. Con la piccola novità introdotta da Inzaghi, che concede un po’ più di libertà a Milan e all’azzurro perché in fase di impostazione spesso Brozovic si abbassa sulla linea di De Vrij. Una sorta di doppia regia dal basso, possibile grazie alla bravura dell’olandese, capace di verticalizzare ma anche di lanciare in profondità.

Quel gol beffardo

—  

Il valore aggiunto di De Vrij sono anche i gol. Grazie al fisico imponente e all’abilità nel gioco aereo, ha sempre segnato. E agli interisti piace anche che dei 7 centri in campionato due siano arrivati in altrettanti derby vinti. Nell’ultimo campionato però Stefan si è fermato a una sola rete, peraltro inutile. È successo proprio a Marassi contro la Samp, avversario di domenica, nel giorno della Befana. In quella che – prima di quella a scudetto vinto contro la Juve – è stata per mesi l’ultima sconfitta dei nerazzurri, dopo il rigore fallito da Sanchez segnarono gli ex Candreva e Keita. Nella ripresa l’inzuccata di Stefan non bastò a invertire la rotta. Ora tutta l’Inter cerca una rivincita.

Sfida i migliori fantallenatori al fantacampionato Nazionale di Magic Gazzetta, la classifica generale parte il 25 settembre! In palio un montepremi da 260.000€. Attivati ora!

Precedente Christopher Lee: "Il nuovo San Siro è una necessità. Bello parlare di cricket con la regina" Successivo Malagò/ “Berlusconi non mi ha chiesto di guidare Forza Italia, tra di noi c'è stima"

Lascia un commento