Caso Vlahovic: perché è colpa di Dusan

Il centravanti serbo ha davanti un futuro luminoso, ma deve ancora capire la Juve: la sua generosità è apprezzata ma non sempre redditizia…

Più ancora della sconfitta in casa del Genoa – ininfluente per la questione Champions ma comunque indicativa di una stagione-no – in casa Juve tiene banco il “caso Vlahovic”. E, andiamo dritti al cuore del problema, fa discutere soprattutto Allegri. Molti si chiedono – dandosi contemporaneamente la risposta – se il gioco bianconero e l’atteggiamento della squadra non siano alla base della flessione di rendimento del centravanti. Ancora di più sono quelli che imputano senza mezzi termini ad Allegri di non riuscire a valorizzare mister 75 milioni, ricordando anche illustri precedenti – di attaccanti – che senza mezzi termini hanno puntato l’indice sulla scarsa propensione offensiva del tecnico. Il dibattito è insomma fortemente sbilanciato, sicuramente a sfavore dell’allenatore, ritenuto il primo responsabile della delusione del suo centravanti.

Precedente Riecco Miha: "Ho sofferto molto, tornare alla normalità era l'obiettivo. Scudetto? Tifavo Napoli" Successivo Pagelle Lazio: Luis Alberto alla Zidane. Lazzari, sprint e assist

Lascia un commento