Caso Rubiales, Jennifer Hermoso rompe il silenzio: “Ho ricevuto minacce”

MADRID (Spagna)Jenni Hermoso parla per la prima volta a “GQ” di quanto successo nei mesi scorsi, dopo quel bacio ricevuto dall’allora presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales durante la premiazione per la vittoria dei Mondiali, bacio che è costato 3 anni di squalifica all’ex presidente. La calciatrice de Pachuca ha dichiarato: “Fino a tre mesi fa non ero nemmeno campionessa del mondo, che è la cosa più grande a cui ambire. E ovviamente non immaginavo che sarei finita sotto i riflettori. Ma vorrei essere ricordata un giorno come una persona che ha cercato di portare la Spagna il più in alto possibile e che, soprattutto, ha provato a far cambiare la mentalità di molti“.

Hermoso e le minacce ricevute

Sono state settimane molto difficili, e il fatto di raccontare più volte la stessa storia è stato doloroso.Continuo a lavorarci con l’aiuto della mia psicologa, che mi segue da anni. Per me la salute mentale è importante come l’allenamento, è anche grazie a lei che mi sento forte anziché essere a pezzi o arrivare a pensare di non giocare più. Non ho perso l’amore per il calcio – aggiunge – Ho dovuto affrontare le conseguenze di un gesto che non ho provocato, né scelto, né premeditato. Sono arrivata anche a ricevere minacce, qualcosa a cui non ti abitui mai. Ad ogni modo questa storia mi spingerà a lottare per quello che credo sia positivo per la società“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Milan, senti Papin : "Senza il vero Leao è dura. Pioli deve cambiare" Successivo "Osimhen come Maradona, non resterà per sempre al Napoli"