Caso Goretzka: fatto fuori dalla Germania tra i dubbi del Bayern. E la Juve…

La maglia numero 8 della Germania per le amichevoli con Francia e Olanda è tornata, a quasi tre anni da Euro 2021, sulle spalle di Toni Kroos, tornato in nazionale su richiesta di Nagelsmann dopo il ritiro. A farne le spese è stato Leon Goretzka, che non solo ha perso il suo numero, ma anche il posto all’interno della nazionale. A 29 anni, nel pieno della sua carriera, il centrocampista che è stato una colonna del Bayern Monaco vede il suo futuro in bilico. E le sirene italiane, a partire da quelle bianconere, fanno sentire il loro richiamo.

Goretzka, i dubbi del Bayern

L’interesse della Juventus nel classe 1995, nativo di Bochum e affermatosi poi in Bundesliga con lo Schalke 04, non è casuale, ma nasce anche da una scadenza contrattuale che non è lontana: giugno 2026. E senza un rinnovo dietro l’angolo, sia per il rendimento, sia perché a Monaco stanno seriamente valutando di rinfrescare il reparto di centrocampo. Ne potrebbe fare le spese Kimmich al pari del suo compagno e amico Leon.

L’ascesa del giovane classe 2004 Pavlovic, la necessità identificata dalla dirigenza di intervenire sul mercato facendo un investimento anche di un certo rilievo – si pensi ai 60 milioni dii euro quasi sborsati per Palhinha a fine agosto – e anche le esigenze tattiche che verranno imposte dal nuovo allenatore rendono Goretzka in questo momento un giocatore che potrebbe non avere futuro.

A ciò si aggiunge il rendimento andato in calando, la minor brillantezza in alcuni momenti della stagione, già andata in calo con Nagelsmann e poi ulteriormente diminuita con Tuchel. Solo nelle ultime settimane le gerarchie sono tornate un po’ al passato, anche dovute allo spostamento di Kimmich a destra in difesa che ha riaperto gli spazi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Acerbi, squalifica lunga: la decisione è arrivata Successivo Qual. Mondiale 2026, la Corea del Nord teme il nuovo virus giapponese: rinviata gara col Giappone

Lascia un commento