Caso Ecuador-Cile: Castillo denuncia la Federcalcio cilena per danni morali

Secondo l’avvocato Holguín, la denuncia del Cile ha avuto ripercussioni sulla carriera del giocatore.

Caso Castillo. La vicenda non è finita. Anzi, per certi versi, è appena cominciata. La FIFA ha deciso di archiviare l’indagine dopo che la Federcalcio Cilena aveva sollevato dei dubbi sulla effettiva nazionalità del calciatore. L’Ecuador dunque andrà ai mondiali. Resta, però, come riportato da Olé, una causa legale. L’avvocato Andres Holguin sta intentando causa contro l’ente calcistico cileno per risarcimento danni materiali e morali.

Dialogando con i media ecuadoriani, l’avvocato sostiene che il giocatore è uscito provato da questa vicenda sia dal punto di vista psicologico che economico. Castillo era in procinto di cambiare squadra. ” Byron aveva un’offerta e ha perso dei soldi perché quanto accaduto ha bloccato la trattativa. A differenza di altri soggetti, il calciatore ha un valore. Dunque stiamo studiando un’azione legale per stabilire come e quanto il mio cliente sia stato danneggiato. Di solito i danni morali sono difficili da quantificare ma in questo caso stiamo parlando di un calciatore e per quanto crudele possa sembrare, si tratto di un soggetto che ha una quotazione e un prezzo sul mercato. E questo ci aiuterà parecchio”.  Anche la componente psicologica ha un suo peso. “Il 22 maggio scorso, travolto dalla situazione, il ragazzo durante la ha commesso un errore che ha generato l’azione del gol avversario. E visibilmente scosso ha chiesto al suo tecnico di sostituirlo perché non riusciva più ad essere sereno in campo”.

Secondo l’avvocato Holguín, la denuncia del Cile ha avuto ripercussioni sulla carriera del giocatore poiché non gli ha permesso di lasciare il Barcellona in Ecuador quando voleva e questo ha avuto un costo in carriera e in tasca. “Byron avrebbe potuto essere ceduto nella precedente finestra di trasferimento, a gennaio, ma a causa di tutto quanto è accaduto nelle scorse settimane  si è complicato tutto. Crediamo ci siano tute le condizioni possibili per intentare causa”. Finora né l’avvocato né il giocatore hanno fornito dettagli su quando inizierà il procedimento legale, ma è chiaro che prenderanno provvedimenti in merito.

Precedente Bayern, colpo Mané: lo conferma il direttore sportivo Slaihamidzic Successivo Grassani: “Multiproprietà Napoli e Bari, Coni può rovesciare sentenza”

Lascia un commento