Caso Acerbi, Napoli contro la Serie A: decisione durissima

Il caso Acerbi-Juan Jesus ha avviato una forte contestazione da parte del Napoli che si è scagliato contro la Lega Serie A.

Poco fa il Giudice Sportivo si è pronunciato sul caso razzismo che ha tenuto banco sin dalla fine di Inter-Napoli di qualche giorno fa. Il difensore del Napoli in campo aveva accusato Francesco Acerbi di aver usato una frase razzista – “Vai via nero, sei solo un negro” – nei suoi confronti, denunciando tutto all’arbitro La Penna. Il difensore nerazzurro, poi, si era scusato in campo, salvo poi ritrattare nei giorni immediatamente successivi e annuciare la sua innocenza in merito.

Razzismo: Acerbi assolto
Caso razzismo: il Napoli si scaglia contro la Serie A (LaPresse) – calcionow.it

Acerbi è stato assolto definitivamente dalla giustizia sportiva per mancanza di prove oggettive che avrebbero potuto inchiodare l’interista.

Caso razzismo: Acerbi assolto, scoppia il caos

Il caso razzismo che ha coinvolto Francesco Acerbi e Juan Jesus è terminato con un nulla di fatto. Nonostante la tripla denuncia del difensore del Napoli – prima in campo, poi davanti alle telecamere e infine sui social network – il Giudice Sportivo ha deciso di non squalificare il difensore dell’Inter che avrebbe potuto rischiare fino a 10 giornate di squalifica.

La sentenza definitiva del Giudice Sportivo nei confronti di Francesco Acerbi ha scatenato il caos sui social, con centinaia di tifosi che si sono scagliati contro il Giudice Sportivo e le sue decisioni.

I tifosi chiedono pene aspre per chi si rende protagonista di atti simili, soprattutto se vengono pubblicizzate poi le campagne anti-razzismo.

Napoli: duro comunicato contro la Lega Serie A

La decisione di non squalificare Francesco Acerbi e di assolverlo completamente dopo i recenti fatti di razzismo ha fatto infuriare il Napoli. Il club azzurro ha diramato una nota ufficiale con cui ha comunicato tutta la propria indignazione verso una decisione considerata fuori dalla normalità, considerando le accuse e il delicato periodo storico.

Il signor Acerbi non è stato sanzionato”sottolinea il comunicato del Napoli – che poi continua con una vela di ironia spiegando che “a questo punto il colpevole dovrebbe, per la “giustizia” sportiva, essere Juan Jesus, che avrebbe accusato un collega ingiustamente“. Il club partenopeo non si è assolutamente risparmiato e ha ribadito ancora una volta che “non è ragionevole pensare che abbia capito male. Il principio di maggiore probabilità di un evento, ampiamente visibile dalla dinamica dei fatti e dalle sue scuse in campo, che nella giustizia sportiva è preso in considerazione, scompare in questa sentenza. Restiamo basiti“.

infine la società si scaglia fortemente contro la Lega Calcio:Il Napoli non aderirà più a iniziative di mera facciata delle istituzioni calcistiche contro il razzismo e le discriminazioni, continueremo a farle da soli, come abbiamo sempre fatto, con rinnovata convinzione e determinazione“.

Acerbi Juan Jesus: arriva la sentenza sulla squalifica
Acerbi evita la squalifica per le frasi razziste a Juan Jesus (LaPresse) – calcionow.it

Protesta di Juan Jesus: cambia immagine social

Anche Juan Jesus si è espresso nuovamente sui social. Questa volta non lo ha fatto con un comunicato ufficiale, come accadde nei giorni immediatamente successivi alla gara contro l’Inter, dopo le parole di Acerbi di ritorno dalla Nazionale, ma con un forte gesto social.

Juan Jesus protesta su Instagram
Juan Jesus cambia la sua foto su Instagram – calcionow.it

Il difensore del Napoli ha cambiato immagine del profilo di Instagram, inserendo un pugno chiuso, come simbolo della lotta al razzismo e alla becera ignoranza che nel 2024 la fa ancora da padrona.

L’articolo Caso Acerbi, Napoli contro la Serie A: decisione durissima proviene da CalcioNow.

Precedente Italia U21, la qualificazione si complica: follia al 91' e pari con la Turchia Successivo Vicinius capitano del Brasile: la fascia contro la Spagna a Madrid

Lascia un commento