Casini: “Dopo la Supercoppa valutiamo la possibilità di giocare all’estero un intero turno di Serie A”

Il presidente della Lega: “Giocare questa final four in Arabia Saudita aveva un senso visto lo sviluppo di questo Paese. In futuro guardiamo anche agli Stati Uniti e all’India”

La Lega di Serie A sta riflettendo se, dopo la Supercoppa Italiana, esportare anche un’intera giornata di Serie A. “È una cosa – ha detto il presidente della Lega, Lorenzo Casini – che stiamo valutando, con pro e contro. Tra questi ultimi ovviamente il fatto che i tifosi potrebbero perdere una giornata di Serie A. Il luogo sarebbe da determinare e tra l’altro al momento non sarebbe possibile senza autorizzazione di Fifa e Uefa”. Insomma si tratta di un’ipotesi, già venuta a galla in passato in via Rosellini, che potrebbe essere nuovamente essere al centro di discussioni in futuro. 

CHALLENGE E SUPERCOPPA

—  

Casini ha parlato brevemente anche del Var (“Il challenge può essere una delle proposte che ci aiutano a migliorare”), ma poi è tornato sulla Supercoppa e sul nostro calcio esportato all’estero: “Esportare questa competizione è un tentativo iniziato già negli anni ’90 con la prima partita a Washington. L’Arabia Saudita è un Paese di riferimento già da diversi anni: guardando quello che sta facendo in prospettiva di Expo 2030 e dei Mondiali 2032, era importante essere qui. Come Serie A c’è la possibilità di creare qua relazioni non solo commerciali ma anche diplomatiche. Le Final Four? Le società mi dicono che sono molto soddisfatte: tenuto conto che è la prima volta che sperimentiamo questo format, siamo soddisfatti di come è andata. Tutto poi ovviamente si può migliorare. La scelta fatta negli anni scorsi aveva una logica e in questo senso per il futuro gli Stati Uniti potrebbero essere un luogo in cui avrebbe senso andare, pensando agli investimenti per i Mondiali 2026. Poi c’è l’India dove non andremo a giocare a cricket, ma è un mondo nuovo e abbiamo avuto lì un campione come Del Piero che ci ha provato a giocare”. “In assemblea non ne abbiamo ancora parlato, ma non sottovaluterei anche l’Italia dove sperimentare dei luoghi in Final four” ha aggiunto.

Precedente Dazn annuncia partite di calcio gratis in tv: quali sono e come vederle Successivo Silvestri scrive a Maignan: "Mike sono con te. Ma Udine non è quei quattro cretini"