Carrarese, acquistati Galligani e Mazzarani. Rota rinnova

Ecco la nota del club:Carrarese calcio 1908 rende noto il prolungamento del contratto del difensore Arensi Rota sino al 30.06.2023. Il centrale e terzino sinistro ellenico e’ stato protagonista per reattivita’ ed attenzione nella retroguardia azzurra nelle prime sole cinque giornate dello scorso campionato a causa dell’infortunio patito nella trasferta di Lecco del 17 ottobre 2020″.

Le dichiarazioni dopo la firma

Ecco le parole del giocatore dopo la firma: “A Carrara mi sono trovato immediatamente a mio agio, mi piace il posto e credo fortemente che si tratti di una piazza in cui si possa fare calcio a livelli importanti perche’ c’e’ passione e serieta’. Sono in debito con l’ambiente perche’ l’infortunio grave sofferto lo scorso campionato dopo poche giornate mi ha sottratto chance di essere protagonista e di supporto alla squadra, soprattutto nei momenti di difficolta’ ma e’ acqua passata e guardo al futuro con ottimismo. Adesso mi sento bene, pronto per partire in ritiro e svolgere l’intera preoccupazione agli ordini di un nuovo staff tecnico che e’ molto determinato. Il prossimo anno si vedra’ il vero Arensi Rota che cerchera’ di spingere piu in alto possibile le sorti della Carrarese.“.

Il comunicato su Galligani

Di seguito la nota della società:Carrarese calcio 1908 srl rende noto di aver perfezionato l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Elia Galligani. Il classe 92 si lega con un contratto, a scadenza 30.06.2022. Il viareggino e’ stato nella passata stagione protagonista indiscusso del Grosseto con cui ha collezionato 37 presenze e 12 goal con sei assist vincenti, sia da attaccante esterno che da centravanti di movimento”.

Le parole del giocatore

Ecco il pensiero di Galligani appena dopo aver firmato il contratto: “Il mio avvento a Carrara e’ certamente stato facilitato dalla stima e conoscenza con il Direttore Vincenzo Minguzzi ma, comunque, non ci e’ voluto molto per decidere e scegliere la Carrarese. A Carrara, in queste ultime annate, si e’ fatto del calcio importante raggiungendo obiettivi significativi. Le prospettive sono sempre di livello, la squadra avra’ una propria logica e sara’ competitiva. Sono gia’ proiettato al ritiro ed alla conoscenza degli altri ragazzi mettendoci al servizio dello Staff tecnico di Antonio Di Natale. Come caratteristiche, sono  un profilo di attaccante a cui piace partire dagli esterni e tagliare in porta ai fini della conclusione, ma posso tranquilllamene  ricoprire la posizione di punta centrale che sfrutta rapidita’ e il movimento senza palla”.

La nota su Mazzarani

Ecco il comunicato societario:Carrarese calcio 1908 rende noto di aver perfezionato il tesseramento del centrocampista Andrea Mazzarani, classe 89 che si legherà ai colori azzurri con un contratto biennale sino al 30.06.2023. Il calciatore romano è profilo di qualità, tecnica e fantasia con la capacità di svolgere ogni ruolo del centrocampo sia come mezz’ala che trequartista classico e vanta trecentoventisei presenze nel calcio professionistico con ben sessantacinque goal all’attivo. Il centrocampista è stato protagonista nell’ultima stagione con la maglia del Livorno con cui ha disputato sedici gare andando a segno in due circostanze. Nella carriera di Andrea Mazzarani anche apparizioni con la maglia azzurra, in particolare con le selezioni Under 19 e Under 20″.

Le parole a caldo del giocatore

Le prime impressioni di Andrea Mazzarani: “Sono motivato e determinato per affrontare al meglio questa esperienza a Carrara. Nei colloqui avuti con società e staff tecnico ed in particolare con Mister Di Natale che conosco ed e’ stato ulteriore motivo per indossare l’azzurro, ho compreso che gli obiettivi e le sfide saranno tante ma tutte alla portata della squadra che è in via di costruzione e che gia’ attualmente mi sembra assai competitiva. In questa rosa ci sono calciatori del calibro di Luci e Pasciuti in mezzo al campo , non mancherà esperienza e qualità poi ci sono giovani interessanti che se troveranno la giusta fiducia non potranno che essere ulteriori frecce nel nostro arco. In mezzo al campo sono in grado di disimpegnarmi sia come mezz’ala in una disposizione a tre, come credo accadra’ spesso, con licenza di occupare area avversaria per trovare il goal  ma sono facilmente impiegabile anche come classico regista offensivo o anche , all’occorrenza, esterno di attacco. Il ritiiro sarà una base di partenza importante per costruire amalgama tra tutti i ragazzi e per dare corpo al progetto tecnico che dovrà essere seguito in tutta la stagione.”

Precedente Bondo, la scommessa (minorenne) del Milan che ha detto no all'Inter Successivo Milan, Giroud atterrato a Linate: ora visite mediche e firma

Lascia un commento