Carica Eto’o: “Inter, tifo per te. Serve una notte da guerrieri”

Il camerunese è pronto a tornare il 23 a San Siro in un match per l’integrazione e la pace: “Lautaro ci dia allegria. E a Dybala dico, vieni”

“Ah, Milano, l’Italia…che spettacolo”. E ride, Samuel Eto’o ride di gusto, mentre assapora il buffet dell’hotel che guarda San Siro, praticamente casa sua. Lui, simbolo del Triplete nerazzurro, oggi presidente della federazione calcio del Camerun e ambasciatore del…sorriso in giro per il mondo. “Vuoi anche tu?”, dice mentre ci offre uno spuntino. Grazie mille, anche se un dubbio ci viene spontaneo.

Precedente Arrivabene: "Vlahovic non si discute". Marotta: "Facciamo un bel regalo ai tifosi" Successivo Juve-Inter, molto più di una coppa. Allegri rischia "zero tituli", Inzaghi cerca il secondo trofeo

Lascia un commento