Carboni, muro Inter: no alla super proposta della Fiorentina

Non bastano i 14 milioni prospettati dal West Ham la scorsa settimana e neanche i 20 messi sul piatto dalla Fiorentina nelle ultime ore. Valentin Carboni oggi per l’Inter è un giocatore incedibile. E se non ci saranno tsunami societari a stravolgere i piani della dirigenza o delle offerte oggettivamente irrinunciabili – quindi superiori probabilmente ai 35 milioni -, l’Inter non si sederà ad ascoltare proposte per il 18enne di Buenos Aires neanche in estate. Questo quanto Marotta, Ausilio e Baccin hanno ribadito ieri in sede ai nuovi agenti di Valentin Carboni, ovvero Alessandro Moggi e Pablo Cosentino (la procura in precedenza era di Giuseppe Riso).

L’esperienza al Monza

L’argentino da dicembre sta giocando con continuità nel Monza, anche domenica è partito titolare contro il Sassuolo. Per Palladino è un giocatore importante nelle sue rotazioni, per Galliani un talento da conservare con forza, tant’è che nonostante il mercato abbia portato al Monza diversi elementi offensivi, l’ad ha sempre confermato all’Inter la volontà di tenere Carboni con sé fino a giugno. In queste ultime settimane sono arrivati diversi sondaggi. Oltre a quello già emerso nei giorni scorsi del West Ham, ieri gli agenti – con cui nei prossimi mesi si parlerà evidentemente di rinnovo e ritocco dell’ingaggio oggi inferiore ai 500mila euro – hanno riportato l’interesse di Brentford e soprattutto l’offerta concreta della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Pagelle Roma: Llorente vigila, Dybala il migliore, Lukaku lotta Successivo Atalanta-Udinese, le pagelle: De Ketelaere show da 7,5. Disastro Joao Ferreira: 4,5