Caos Valencia-Real Madrid: Bellingham squalificato, ecco le motivazioni

Oltre il danno la beffa. È arrivata la decisione del Giudice Sportivo spagnolo per quanto riguardano i fatti di Valencia-Real Madrid, quando sul 2-2 l’arbitro Gil Manzano fischia la fine della gara con il pallone in aria verso la porta dei padroni di casa, tre secondi prima che Bellingham di testa segnasse il gol vittoria. Rete però non valida che ha scatenato la furia contro l’arbitro dell’inglese che è stato espulso (QUI cosa ha detto al direttore).

Bellingham, ecco la squalifica

L’organo disciplinare della Federazione ha comminato al giocatore del Real Madrid una squalifica di due giornate. Stando al verbale della partita di Gil Manzano, Bellinghamdopo la fine della gara, ancora nel terreno di gioco, è corso verso di me in atteggiamento aggressivo e ha gridato, ripetendo più volte: “è gol c***o. Il Giudice Sportivo si è basato sull’articolo 124 che punisce il fatto di “rivolgersi  agli arbitri con un atteggiamento di disprezzo. Purché non sia considerato un reato più grave, sarà punito con due o tre partite o fino a un massimo di un mese”. Il Comiutato ha anche respinto le accuse del Real Madrid circa l’incapacità dell’arbitro. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Diretta De Rossi, la conferenza prima di Roma-Brighton di Europa League LIVE Successivo Juventus-Atalanta, l’arbitro è Guida: tutti i precedenti con i bianconeri