Caos Covid in Serie A, la Lega: “Si gioca, pronti a ricorrere al Tar contro le Asl”

Niente stop al campionato di Serie A: è questa la posizione che filtra al termine del Consiglio di Lega, riunitosi in serata. Il Consiglio è stato compatto nel difendere il campionato e quindi proseguire con le gare. Nelle prossime ore, inoltre, verrà stilato un nuovo protocollo in stile Uefa: con 13 giocatori disponibili (di cui un portiere) ci sarà l’obbligo di giocare, anche pescando dalla Primavera. Inoltre, la Lega ricorrerà al Tar contro i provvedimenti delle Asl che non terranno conto delle disposizioni sulle quarantene del 30 dicembre scorso.

Lega Serie A, riunione straordinaria

Dalla riunione straordinaria in videochiamata della Lega Serie A non è emersa la volontà di rinviare le partite in programma per il 6 gennaio. Le squadre non bloccate dalle Asl quindi si presenteranno allo stadio, aspetteranno 45 minuti senza giocare e l’arbitro poi decreterà la fine del match, decretando la sconfitta a tavolino per la squadra che non si è presentata.

Atalanta-Torino, Gewiss chiuso al pubblico

Atalanta, Gewiss chiuso al pubblico  L’Atalanta ha deciso di non aprire i cancelli dello stadio per la gara (che non si disputerà) contro il Torino: “Verranno successivamente rese note le modalità di riutilizzo/rimborso dei biglietti”.

L’Asl blocca il Torino, niente trasferta a Bergamo

Bologna-Inter non si giocherà

Bologna, chiesto il rinvio con Inter e Cagliari Il club emiliano ha chiesto alla Lega di rinviare le sfide contro i nerazzurri e il Cagliari in programma domenica prossima. 

Napoli, out anche Zielinski, Rrahmani e Lobotka

I giocatori azzurri finiti in quarantena per decisione dell’Asl Napoli 2 Nord sono Piotr Zielinski, Amir Rrahamani e Stanislav Lobotka. I calciatori sono negativi, ma secondo l’azienda sanitaria vanno posti in quarantena perché, seppur vaccinati, non si sono sottoposti alla dose booster (terza dose) e la loro vaccinazione con seconda dose è avvenuta da più di 120 giorni. Secondo la circolare del ministero della Salute del 30 dicembre 2021, per questi casi, se si hanno contatti con un positivo, va osservato un periodo di quarantena. Gli azzurri posti al regime di quarantena sono comunque partiti per Torino e da poco atterrati con l’aereo proveniente da Napoli come del resto tutta la squadra. I calciatori però, ignari del provvedimento, hanno viaggiato in aereo e si trovano attualmente a Torino con il resto della squadra.

Napoli, niente Juve per Zielinski, Rrhamani e Lobotka 

Il Napoli in viaggio verso Torino

Guarda il video

Il Napoli in viaggio verso Torino

Precedente TMW RADIO - Guerini: "Se Vlahovic non segna per due partite sentiremo che non è più lui" Successivo La Asl vieta al Torino la trasferta a Bergamo per il match con l'Atalanta

Lascia un commento