Caos Brasile-Argentina: la polizia apre un’indagine sui 4 calciatori dell’albiceleste

Emiliano Martinez, Emiliano Buendia, Cristian Romero e Giovani Lo Celso dovranno rispondere di falso ideologico e mancato rispetto delle norme sanitarie anti contagio

Non si ferma il caso di Brasile-Argentina interrotta ieri. Secondo Globonews i quattro giocatori argentini che non hanno osservato la quarantena per prevenire la diffusione del Covid 19 -Emiliano Martinez, Emiliano Buendia, Cristian Romero e Giovani Lo Celso – risultano indagati dalla polizia federale brasiliana per falso ideologico.

Le accuse

—  

I quattro saranno indagati anche per mancato rispetto delle norme sanitarie. La polizia ha fatto notare che i giocatori della nazionale argentina sapevano già di non poter scendere in campo ieri contro il Brasile. I quattro atleti argentini sono accusati di aver mentito compilando il modulo sanitario anti-Covid all’ingresso nel Paese, omettendo di essere passati dal Regno Unito e quindi di non aver rispettato la quarantena obbligatoria di 14 giorni. Anvisa ha emesso l’ordine di espulsione, ma la Federazione argentina ha lo stesso schierato in campo gli atleti. I quattro sono stati ascoltati dalla polizia, ma tutti hanno già lasciato il Brasile e sono rientrati in Argentina.

Precedente Verratti e Pellegrini, lievi infortuni e niente Lituania: tornano subito a casa Successivo Ceferin: "Superlega una disgrazia, il Mondiale biennale un errore". Poi nuove frecciate ad Agnelli

Lascia un commento