Cannavaro elogia la Juve: “Lì ho capito la differenza tra giocare e vincere”

ROMA – Ospite di Fabio Caressa e di Ivan Zazzaroni a ‘Radio Deejay’, il Pallone d’Oro 2006 Fabio Cannavaro ha raccontato cosa ha significato per lui indossare la maglia della Juve, dove si trasferì dall’Inter nel 2004 generando non poco scalpore: “La Juve la odi o la ami – dice il campione del mondo – e per me è stata una fortuna perché ho capito la differenza tra giocare e vincere. Sai che ogni domenica è una battaglia, su ogni campo ti riempiono di parole, ti lanciano uova e bottiglie. Vai in campo e lotti contro tutti”.

Allegri: "La Coppa Italia non sposta i giudizi"

Guarda il video

Allegri: “La Coppa Italia non sposta i giudizi”

Cannavaro: “Milan avvantaggiato per lo Scudetto”

In chiusura, l’ex difensore ha svelato anche la sua favorita nell’avvincente lotta scudetto, che ieri ha visto l’Inter scattare momentaneamente in prima posizione: “Sembra che lo facciano apposta, qualche domenica fa sembrava che il titolo potessero vincerlo tutti. Ora dico che il Milan è avvantaggiato”.

L'Empoli sogna a San Siro: Lautaro Martinez firma la rimonta dell'Inter

Guarda la gallery

L’Empoli sogna a San Siro: Lautaro Martinez firma la rimonta dell’Inter

Precedente Partita Under 17 in Sicilia finisce in rissa/ Calci e pugni al termine della sfida Successivo Venezia-Bologna, il pronostico del match

Lascia un commento