Calzona: “Soddisfatto della prestazione. Kvaratskhelia? Ci penserà il presidente”

FIRENZE – Il Napoli ottiene un solo punto con la Fiorentina, con una punizione capolavoro di Kvaratskhelia che ferma il punteggio sul 2-2. Nonostante il pareggio, nel post-partita il tecnico Calzona si è definito soddisfatto della sua squadra: “La squadra ha fatto la prestazione, contro la Fiorentina con un organico importante. La squadra mi è piaciuta per la prima mezz’ora, poi dopo il pareggio ci siamo disuniti per dieci minuti. Nel secondo tempo abbiamo alzato il baricentro, abbiamo fatto una buona partita nonostante il risultato. Il nostro problema è che eravamo e siamo condannati a vincere, e non ci aiuta. Però andiamo avanti”.

Calzona: “Accontentiamoci del pareggio”

“Abbiamo preso gol su punizione – prosegue -, su un disimpegno errato. Non abbiamo dato soluzioni a Mazzocchi, sono cose che possono succedere. Onestamente lo score dice che la Fiorentina ha avuto tre occasioni, su due ha fatto gol. A noi ci condanna questo, succede sempre così. Abbiamo una media altissima sulle occasioni degli avversari. Accontentiamoci di questo pareggio e della prestazione. Alla squadra ho detto che ci siamo abbassati troppo, cosa che non puoi permetterti con la Fiorentina. Non era possibile fare una prestazione a lunghi tratti di livello, uscendo dal campo con un gol sotto. Abbiamo questi limiti. Tante volte prendiamo gol subito, pronti via, o a tempo scaduto. Oggi la squadra è stata ordinata, sono soddisfatto della prestazione. Io penso che se non fai la prestazione e vinci è solo un caso”.

Calzona sul futuro di Kvaratskhelia

Infine sul futuro del Napoli e di Kvaratskhelia: “Ci penserà la società, avranno le loro strategie. Il presidente ha parlato, sapranno cosa fare per ridare vitalità a questa squadra e per tornare alle posizioni che gli competono. Addio Kvaratskhelia? Non lo scopro io, è un giocatore importante. Sono giocatori che hanno una qualità sopra la media e vanno aspettati. A 22 anni ha margini di miglioramento, è quasi un campione. Quello che ha detto il presidente non lo commento, sono problemi suoi e ci penserà lui”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Gioia Mignani: «Palermo perfetto». La resa di Pirlo: «Serviva un'altra Samp» Successivo Pirlo e la domanda su Allegri in diretta tv. La risposta è seccata: “Ti sembra il momento?”