Calzona: “Napoli, il Barcellona non è in crisi. Xavi un grande, Yamal…”

Il Napoli è chiamato a vincere in Spagna dopo il pareggio del Maradona contro il Barcellona per accedere ai quarti di finale di Champions League. I partenopei all’andata hanno risposto alla rete di Lewandowski con Osimhen, e ora dovranno necessariamente ottenere un successo per avanzare. Francesco Calzona, dopo le dichiarazioni di Xavi, ha rilasciato alcune dichiarazioni prima della conferenza stampa: “Siamo pronti, non abbiamo lavorato molto sul campo ma i ragazzi vogliono far bene. La fase difensiva non si può fare di fantasia come quella offensiva. Stiamo prendendo gol ma sono fiducioso, abbiamo limitato le occasioni per gli avversari. Il percorso è lungo, ma sono fiducioso. I ragazzi sanno dove abbiamo sbagliato e vogliono migliorarsi“.

Xavi? Lo ringrazio perché ha speso parole importanti verso di noi, lui è un grande allenatore e ha una grande squadra. Il Barcellona non è in crisi, a febbraio non ha mai perso. Gli manca qualche giocatore, ma ha una rosa ampia. Li danno per favoriti, ma questo non mi spaventa. È una partita fondamentale perché la Champions resta uno dei nostri obiettivi principali. Li abbiamo studiati, speriamo di contenerli”.

Calzona, le parole in conferenza

Iniziata la conferenza, Calzona ha dichiarato: “A me piacciono tantissimo i calciatori del Barcellona, ma sono contento di allenare i miei. Yamal ha le qualità per diventare uno dei primi al mondo senza dubbi, è giovanissimo e sembra già un veterano. Se non si perde per strada ha le qualità per diventare un top-player. Con il Torino abbiamo fatto un’ottima partita, è chiaro che Kvara ha fatto un’eccellente partita. È mancata solo la vittoria. Con il Barcellona è la gara dell’anno, passare il turno vorrebbe dire tanto a livello societario e di entusiasmo per la squadra. Se hai paura non ti devi nemmeno presentare, devi avere la sfrontatezza di affrontare un avversario forte e in salute ma sapendo che il Napoli può giocare alla pari con chiunque“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Salah via dal Liverpool senza Klopp: c’è l’annuncio sulla destinazione Successivo Il punto sulle panchine di Serie B: Cosenza, inizia il Viali-bis. C'è lui per il post Caserta