Calegari, la Fiorentina prepara l’offerta per il Fluminense

La notizia arriva da Radio Globo e dal cronista Victor Lessa, che segue ogni giorno il Fluminense e ha rilanciato il retroscena anche su Twitter: la Fiorentina sta preparando un’offerta per Lucas Calegari, uno dei giovani brasiliani più apprezzati e promettenti. Terzino destro, diciannove anni, esordirà presto nella Seleçao Under 20: Calegari è un’idea, il club di Commisso sta raccogliendo informazioni alla luce delle brillanti prove fornite dal ragazzo di Cuiabá in questa prima parte del “Carioca”, torneo statale di Rio de Janeiro, e nell’ultimo “Brasileirão”, vinto per la seconda volta consecutiva dal Flamengo di Gabigol e chiuso al quinto posto dal Fluminense, dopo aver esonerato Odair Hellmann e chiamato in panchina Marcão.

Fiorentina, chi è Calegari

Calegari è un terzino che partecipa alla costruzione della manovra: gioca in una linea difensiva a quattro e lavora in appoggio ai centrocampisti. Ha un contratto fino al 2025: l’accordo prevede una clausola di rescissione da 40 milioni di euro. E’ gestito dalla TFM Agency, la stessa scuderia che cura gli interessi dell’attaccante Vinicius Junior, vent’anni, gioiello del Real Madrid scoperto dal presidente Florentino Perez nel Flamengo.

Calegari, le caratteristiche tecniche

Dinamismo e velocità, dribbling e cross: Marcão gli ha affidato la fascia destra nelle ultime due giornate del campionato “Carioca”, preferendolo a Igor Julião. Maglia numero 31, un metro e 71, 27 partite da professionista, Calegari è nato il 27 febbraio del 2002 ed è cresciuto nel vivaio del Fluminense, che non riesce a conquistare il titolo brasiliano dal 2012: l’allenatore era Abel Braga e la squadra veniva trascinata da Thiago Neves, Wellington Nem, Deco e dal centravanti Fred, che ora ha 37 anni e nello scorso giugno ha deciso di lasciare il Cruzeiro per tornare a giocare nel club di Laranjeiras, uno dei quartieri più suggestivi di Rio.

Flamengo campione del Brasile, festa pazzesca tra musica e balli

Guarda il video

Flamengo campione del Brasile, festa pazzesca tra musica e balli

Precedente Zielinski c'è, il Napoli respira Successivo Nicola e il derby con la Juve: "Elettrico. Torino, non vedo l'ora"

Lascia un commento