Calciomercato Roma, Rui Patricio il primo regalo per Mourinho 

Din don, il volo in arrivo da Lisbona è quasi in pista. Rui Patricio è davvero a un passo dalla Roma: andranno sbrigate alcune formalità burocratiche e gli scambi di documenti con il Wolverhampton ma ormai l’accordo è sostanzialmente definito. Tiago Pinto ha dovuto superare le perplessità su un investimento apparentemente eccessivo per un portiere di 33 anni, alzando l’off erta a 10 milioni più i bonus per convincere gli inglesi a vendere. Ma Rui Patricio era il portiere che Mourinho voleva e così il direttore generale, in una negoziazione condotta quasi interamente in lingua portoghese grazie ai buoni uffici del procuratore Jorge Mendes, è andato contro le proprie convinzioni. Al Wolverhampton non a caso arriva un altro portiere della scuderia, José Sa dall’Olympiacos, classe ‘93.

Rui Patricio è atteso a Roma per le visite mediche

A breve dunque Rui Patricio sarà in città per le visite mediche. Entra un portiere, il titolare designato, e ne esce un altro che alla Roma non ha mai convinto: si tratta di Pau Lopez, che dopo un’accurata sessione di test strumentali ha firmato il contratto con il Marsiglia. Sarà un prestito da 500.000 euro con un diritto di riscatto che diventerà obbligo alla ventesima presenza stagionale. A Trigoria naturalmente si augurino che Pau Lopez non torni e che anzi garantisca un bonifico da 12 milioni nell’estate 2022. In questo modo la società otterrebbe anche una piccola plusvalenza su un investimento tecnicamente poco efficiente.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport-Stadio

Precedente As: "Luis Enrique rinnova con la Spagna fino al 2024" Successivo Italia, Pallone d'oro a Jorginho

Lascia un commento