Calciomercato Napoli, per Ostigard si chiude a cinque milioni

NAPOLI – Un altro centrale per completare il reparto con due calciatori per ruolo. Il Napoli ha scelto il suo quarto difensore, si chiama Leo Skiri Østigard, ha 22 anni, è norvegese, di proprietà del Brighton, e potrebbe tornare subito in Italia dopo l’esperienza di sei mesi in prestito al Genoa. La chiusura non è distante, appare più complicato prevedere cosa accadrà tra i pali: De Laurentiis non ha ancora ricevuto risposte da Ospina, il futuro di Meret è legato al colombiano, a Sirigu è stata rinnovata stima e fiducia. A centrocampo c’è abbondanza, esiste una lista di preferiti ma verrà consultata solo in caso di partenze, ad esempio di Demme oppure di Fabian Ruiz. Anche lui, come Koulibaly, ha il contratto in scadenza nel 2023 e il rinnovo appare complesso, più della possibilità che arrivi qualche allettante offerta. 

Il quarto centrale

Tra le varie esigenze, il Napoli accelera per il difensore, il quarto, da inserire alle spalle di Koulibaly, Rrahmani e Juan Jesus. La scelta è ricaduta su Leo Østigard. Il ds Giuntoli l’ha seguito durante i suoi mesi al Genoa (15 presenze, un gol e tre cartellini gialli), ha apprezzato le sue qualità, ne ha parlato prima con l’entourage e poi col Brighton, società proprietaria del suo cartellino. Il difensore norvegese, anni 22, costerà poco meno di cinque milioni. Il giocatore è felice di trasferirsi al Napoli, tra i suoi idoli c’è Fabio Cannavaro col quale condivide l’elevazione a dispetto di un fisico tutt’altro che da corazziere (184 centimetri di altezza).  

Tra i pali

De Laurentiis aspetta Ospina, è la priorità del Napoli (e di Spalletti) prima di muoversi altrove. Il presidente ha aperto al rinnovo (per due anni), il colombiano tentenna (punta a un triennale), valuta altre proposte, tiene in sospeso anche il futuro di Meret che ha il contratto in scadenza nel 2023 e vuole garanzie tecniche per restare. Dopo anni da alternativa, Meret (che piace al Torino) si sente pronto per fare il titolare. Vuole una chance perché sa di meritarla, crede di poterla sfruttare, aspetta cenni dal Napoli. Lo stesso fa Sirigu, libero dopo la fine della sua avventura al Genoa, che il Napoli ha scelto come portiere d’esperienza, l’usato sicuro (anni 35) che non rappresenta l’unica soluzione. Piacciono, al Napoli, anche Vicario, Musso e Gollini. Priorità ad Ospina, ma De Laurentiis non aspetterà in eterno. Novità entro pochi giorni.

La situazione Soler

Il telefono di De Laurentiis, prima o poi, squillerà, che sia un messaggio o una chiamata. Fabian dovrà risposte al Napoli, ha il contratto in scadenza nel 2023, difficilmente rinnoverà, può restare a scadenza o partire subito, cercasi offerte che siano allettanti. Per questo il club si cautela e ha messo nel mirino Carlos Soler, 25 anni, centrocampista del Valencia, anche lui in scadenza tra un anno e dunque, al contrario, un’occasione per chi vuole comprare, in questo caso (anche) il Napoli. Ma in mediana, considerata in bilico anche la posizione di Demme, al quale potrebbe venir voglia di provare una nuova esperienza, l’elenco dei candidati è ampio. Oltre a Nandez del Cagliari e Veretout in uscita dalla Roma, vecchi obiettivi mai del tutto rimossi, il Napoli non perde di vista Svanberg del Bologna e Barak del Verona. Aspettando Fabian e comunque sempre pronto a valutare ogni offerta. Nessuno è incedibile.

Precedente Lazio, Hysaj in bilico: da fedelissimo di Sarri a riserva Successivo Paredes gela la Roma: "Resto al Psg"