Calciomercato Fiorentina: per Milenkovic giorni decisivi

FIRENZE – Il precedente non è di quelli che fanno ben sperare anche se da casa Fiorentina per adesso tutto tace. Nessuno ha voglia di parlare del futuro di Nikola Milenkovic né tantomeno della scelta da parte del difensore di chiudere il proprio profilo Instagram. Una decisione che proprio un anno fa aveva preso anche Vlahovic, al centro di tante trattative di mercato che poi però – almeno ad agosto – si conclusero con un nulla di fatto, prima dello sprint di gennaio che lo condusse alla Juventus. Di fatto però la strada tracciata dodici mesi fa dalla punta per estraniarsi dai rumors è stata la stessa che ha scelto di battere anche il difensore che intanto, in attesa di novità, si annuncia essere uno dei titolari nella sfida di oggi contro la Nazionale del Qatar.

Playoff Conference League, la vincente di Twente-Cukaricki affronterà la Fiorentina

Guarda il video

Playoff Conference League, la vincente di Twente-Cukaricki affronterà la Fiorentina

Venerdì chiave

Silenziato per il momento lo spazio social (non erano stati pochi i messaggi ricevuti da Milenkovic da parte di tifosi di altre squadre che lo invitavano a cambiare maglia), adesso dovranno solo parlare le scrivanie, in particolar modo quella viola, sulla quale la dirigenza si aspetta di ricevere entro il fine settimana una proposta di almeno 15 milioni: l’alternativa (per la quale fa il tifo Italiano) sarà comunicare al serbo che anche per quest’estate non si muoverà da Firenze. Un primo giorno chiave per il dentro o fuori dovrebbe essere venerdì, data nella quale è previsto un nuovo contatto tra l’area tecnica viola e Fali Ramadani, agente del giocatore. Schuurs (Ajax) e Faes (Reims) restano per adesso sullo sfondo.

Fiorentina ko 2-1 in amichevole con il Galatasaray

Guarda il video

Fiorentina ko 2-1 in amichevole con il Galatasaray

Bart-Stop

Procede a rilento intanto il mercato in entrata, dove in ogni caso la società sogna di mettere a segno un altro colpo a centrocampo: dallo Spagna, in particolare dal portale Fichajes.net, è rimbalzata la voce di un interessamento viola per l’ex Juve Pjanic, voce che però non ha trovato conferme. Chi invece il suo tono lo ha fatto sentire forte e chiaro è stato il procuratore di Dragowski, Mariusz Kulesza, che alla luce dello stop per la cessione del portiere (la trattativa con lo Spezia si è bloccata) ha fatto presente ai media polacchi il suo punto di vista: «Un trasferimento in Inghilterra è impossibile perché Bart non ha raggiunto il 30% di presenze in stagione, necessarie per ottenere il permesso di lavoro. La Fiorentina vuole da lui tanti soldi ma ora vogliamo che i viola diano a Dragowski l’opportunità di andare a giocare».

Precedente Calciomercato Bologna: Shomurodov, Lucumì e l'insidia Marsiglia Successivo Donnarumma felice al PSG: "Qui mi sento a casa"

Lascia un commento