Calciomercato Cagliari: ufficiale, Semplici è il nuovo allenatore

CAGLIARI – E’ ufficiale: Leonardo Semplici è il successore dell’esonerato Eusebio Di Francesco sulla panchina del Cagliari. Lo ha reso noto il club rossoblù con una nota dalla quale si apprende che il nuovo allenatore “ha firmato un contratto con il Club sino al 30 giugno 2022.  Assieme al tecnico classe 1967, rende noto il Cagliari, arrivano anche “Andrea Consumi in qualità di vice allenatore, il preparatore atletico Yuri Fabbrizzi, i collaboratori tecnici Rossano Casoni e Alessio Rubicini.

Cagliari, così è dura: Bremer fa impazzire il Torino

Guarda la gallery

Cagliari, così è dura: Bremer fa impazzire il Torino

E’ stato uno degli artefici del miracolo Spal

Il club sardo ha poi ripercorso la carriera dell’ex allenatore estense: “Nato a Firenze, il 18 luglio 1967, Leonardo Semplici inizia la sua carriera da allenatore nel 2004 sulla panchina del Sangimignano, che conduce subito alla promozione in D. L’anno dopo passa al Figline Valdarno, con cui è artefice di un’autentica impresa sportiva: nell’arco di quattro stagioni vince tre campionati e conduce la squadra dall’Eccellenza alla Lega Pro, conquistando inoltre la Supercoppa di Lega di Seconda Divisione. Dopo le esperienze con Arezzo e Pisa in Lega Pro, resta in Toscana per allenare la Primavera della Fiorentina, incarico che ricoprirà per tre stagioni: arriva sino alle semifinali nel campionato 2013-14, lancia tanti giovani di talento e fa giocare bene le sue squadre. Risultati che lo portano nuovamente alla guida di una prima squadra: approda alla Spal nel dicembre 2014 e inizia un nuovo ciclo di storici successi. Nella stagione 2015-16 vince il campionato e la Supercoppa di Lega Pro; l’anno successivo conquista il campionato di B e porta così la Spal in A, dove mancava da 49 anni. Nelle due stagioni seguenti con i ferraresi centrerà sempre l’obiettivo della permanenza nella massima serie”.

Nicola: "Di Francesco? Non mi sento il suo giustiziere"

Guarda il video

Nicola: “Di Francesco? Non mi sento il suo giustiziere”

Precedente Trionfo Inter nel derby: in casa D'Ambrosio scatta la festa Successivo Roma, il messaggio di Pellegrini ai tifosi dopo il Benevento