Calafiori, la Champions e il duello con la Roma: “Me la stanno tirando…”

CESENATICO (Forlì-Cesena) – “Quello che ho imparato in questi mesi non lo avevo mai provato prima. Ma conoscendoci anche con i compagni di squadra viene tutto naturale“. Inizia così, dal ritiro della Nazionale italiana Under 21 a Cesenatico, la conferenza stampa di Riccardo Calafiori, terzino sinistro – e trasformato quest’anno in difensore centrale da Thiago Motta – scuola Roma e di proprietà del Bologna, autore sin qui di una stagione da assoluto protagonista, al punto da essere accostato a numerosi top club, su tutti la Juventus.

Sulla Nazionale e l’esperienza al Basilea

Spalletti ha speso elogi nei miei confronti? Mi ha fatto molto piacere, anche perché la Nazionale maggiore è uno dei miei obiettivi. Sogno di arrivarci e cerco di lavorare per quello, ma con tranquillità. Quando arriverà, se arriverà, sarò contentissimo. L’esperienza in Svizzera, arrivata un po’ per necessità e un po’ per decisione mia, mi ha tenuto un po’ lontano dai riflettori e mi ha cambiato molto, facendomi crescere anche per via della lontananza da casa. Il segreto? Vivere con tranquillità, continuando a impegnarmi come sto facendo anche in vista di queste partite fondamentali per il nostro cammino di qualificazione all’Europeo“, aggiunge Calafiori, che parla poi del grave infortunio subito da ragazzo, del Bologna, della ‘sua’ Roma e della lotta per la Champions…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Tudor-Lazio, il retroscena: dipende tutto dalla Champions Successivo Sudakov, il ds dello Shakhtar: "Napoli, ecco perché abbiamo rifiutato"

Lascia un commento