Cairo: “Dazn avanti, ora garanzie tecnologiche”

Domani la nuova Assemblea di Lega, il presidente del Torino: “Dobbiamo essere sicuri che gente veda il calcio”

Alla vigilia della nuova Assemblea di Lega sui diritti tv, secondo il presidente del Torino e della Rcs Urbano Cairo potrebbe non essere la giornata della decisione: “Non credo che domani si voti, abbiamo ancora del tempo davanti. Noi dobbiamo decidere per valorizzare al meglio il calcio italiano e sicuramente le offerte ricevute, Dazn in particolare, testimoniano il fatto che il calcio italiano è molto appetito”.

Garanzie

—  

“Credo che Sky abbia fatto un grande sforzo – ha aggiunto Cairo -. Considerato tutto, con Dazn avremmo tra i 170 e i 200 milioni l’anno in più, non possiamo non tenerne conto.Ora però dobbiamo avere rassicurazioni tecnologiche, che la gente possa vedere il calcio in streaming e vederlo bene”.

I fondi

—  

Cairo ha parlato anche dell’ingresso dei fondi nella Lega di A, progetto che non deve essere subordinato alla scelte dei diritti tv: “Anzi, può subire un’accelerazione – sostiene Cairo -. Contrariamente a quanto si pensava il triennio mantiene i livelli passati e non cala come ci si aspettava, c’è la novità assoluta per l’Italia dell’ingresso di una Telco, e alla luce di questo il 10% per i fondi può valere più del miliardo e 700 milioni che si era detto”.

Precedente Caso Suarez, Andrea Agnelli ascoltato a Perugia dai magistrati Successivo I "like" per la festa degli juventini: Icardi fa ancora discutere. E poi Wanda...

Lascia un commento