Caicedo, Mertens, Sensi e gli altri “ufo” delle prime 7 giornate. Ecco chi vale la pena aspettare

Solo sei minuti a Firenze nell’ultimo turno di campionato. Ora, progressivamente, Dries Mertens troverà più spazio nel Napoli di Spalletti. Da tre settimane il belga è rientrato in gruppo (24 milioni la sua valutazione Magic), dopo aver smaltito l’intervento alla spalla. Qualche giorno fa ha segnato una doppietta nel test con la Primavera. Se sta bene, potrà giocarsi le sue chance nel corso della stagione (a gennaio Osimhen sarà in Coppa d’Africa). Non sarà un titolare fisso, ma è un valore aggiunto. L’anno scorso 9 reti e 8 assist in A. A Napoli, in totale, ha segnato 135 gol: uno così, anche con un minor minutaggio, può sempre dare il suo contributo alla causa.

Precedente Serie A, 8ª giornata tra Dazn e Sky: dove vedere le partite in tv e in streaming Successivo L'Udinese esplora nuove soluzioni, Beto e Deulofeu due delle chiavi

Lascia un commento