Cagliari in lutto: è morto Comunardo Niccolai

CAGLIARI – A poco meno di 6 mesi dalla scomparsa di Gigi Riva, i tifosi del Cagliari e tutta la Sardegna piangono per la perdita di un altro eroe dello scudetto rossoblù con la morte di Comunardo Niccolai. A Pistoia, in ospedale, è mancato all’affetto dei suoi cari il difensore che ha legato gran parte della sua storia calcistica alla squadra isolana. Grazie alla quale è riuscito, non solo a festeggiare il tricolore della stagione 69/70 ma anche a conquistare la maglia azzurra. Salito alla ribalta per la sua propensione agli autogol, non tanto per il numero (6 in totale quelle della sua carriera) ma per il fatto che fossero quasi tutte arrivate in momenti cruciali.

Niccolai, una presenza in Nazionale

Ma il segno, indelebile, che ha lasciato in Sardegna non è certo solo questo visto che tutti lo ricordano come fedele compagno di Beppe Tomasini in quella difesa del Cagliari quasi imbattibile guidata da Albertosi al quale, Niccolai ha dato qualche dispiacere. Ben 228 (in 12 stagioni) le presenze con la maglia isolana condite da 4 gol alle quali vanno aggiunti i 3 gettoni con la Nazionale, tra i quali spicca la presenza a Messico 1970. Un altro pezzo di storia rossoblù se ne va per la grande tristezza di tutto il mondo sportivo isolano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente “Misstiano Penaldo”: la Bbc senza pietà con Cristiano Ronaldo. Terry lo difende: “Vergogna” Successivo Clamoroso, l’arbitro si rifiuta di dare la mano a Pulisic in Coppa America: cosa è successo

Lascia un commento