Cagliari, Agostini: “Non conta pensare agli altri. Serve il massimo”

CAGLIARI – Una vigilia importantissima, per Cagliari e Inter, chiamate domani ai tre punti, per continuare a sperare nei rispettivi obiettivi. Da una parte i sardi rincorrono la salvezza, dall’altra i nerazzurri, sognano ancora lo scudetto. Il tecnico del Cagliari, Alessandro Agostini ha inquadrato con queste parole la partita contro i nerazzurri. “A livello psicologico ho visto un gruppo diverso, i ragazzi hanno consapevolezza della situazione e devo dire che la stanno affrontando nel modo giusto a livello mentale. Domani dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo, senza pensare ai risultati delle altre squadre”.

Agostini: “La squadra è viva”

A Salerno la squadra ha cercato di giocare con coraggio, aver ripreso la partita in quelle condizioni significa che c’è la giusta volontà di non mollare mai. L’Inter è una grande squadra e difficile da gestire. Qualcuno penserà che sia stanca, ma sappiamo che è una squadra forte. Come li affronteremo? Stiamo valutando diverse soluzioni,anche a livello tattico in settimana abbiamo lavorato su diverse cose, domani dopo l’ultimo allenamento di oggi decideremo”.

Agostini: “Che emozione il debutto davanti ai miei tifosi”

“Mi passano per la testa tante cose, sarà straordinario tornare davanti ai miei tifosi. La situazione è complicata ma sicuramente noi ci metteremo tutto quello che abbiamo a disposizione per uscire a testa alta. Non conosco altre strade per fare bene”.

Agostini: “Non contemporaneità? Non mi interessa”

“Penso soltanto che dobbiamo concentrarci su altro“.

Alla Salernitana non basta Verdi: il Cagliari fa 1-1 al 99' con Altare

Guarda la gallery

Alla Salernitana non basta Verdi: il Cagliari fa 1-1 al 99′ con Altare

Precedente Il Bologna sfida il Sassuolo, ecco il pronostico del derby Successivo Barcellona, Xavi apre a Lewandowski. E su De Jong dice...

Lascia un commento