Cabrini: “Hernandez non è ancora top. Pioli e Milan ideali per farlo crescere”

“Mi piace l’esuberanza. La A gli ha fatto bene: qui o ti imponi o ti neutralizzano”

Turbo sì, ma Theo non è ancora al massimo del gas. Parola di Antonio Cabrini, uno che di fascia sinistra se ne intende: “Che Hernandez sia cresciuto molto, specialmente nell’ultimo periodo, è fuori di dubbio – spiega l’ex terzino, campione del mondo ‘82 –, ma per arrivare al top a livello internazionale deve fare ancora strada. È un traguardo alla sua portata, perché parliamo di un profilo giovane e con buoni margini di miglioramento”.

Precedente Bonucci e Chiellini candidati al Pallone d'Oro: il messaggio della Juve Successivo Griglia di partenza Formula 1/ Gp Turchia 2021, chi in pole position a Istanbul?

Lascia un commento