C'è anche Vecino: è nata la Lazio di Sarri

Giocatori, palleggiatori, corridori cari alla sua liturgia. Impostati e non, da costruire e perfezionare. Se scegli Sarri sposi la sua idea di gioco e anche il mercato dev’essere rivoluzionario. E’ attorno a lui che Lotito e Tare hanno ricostruito la Lazio dopo averla smantellata nel giro di un anno. Sette acquisti l’anno scorso, sette quest’anno, l’ultimo è Vecino, in arrivo a Roma nel week-end, indicato da Mau per dare più fisicità e sostanza al centrocampo.

L’uruguaiano è l’unico acquisto over 30 (31 anni il 24 agosto), si aggiunge a Marcos Antonio, regista tutto palleggio corto e ricamo stretto. E ai difensori Romagnoli, Casale e Gila. Il primo colpo, preparato per anni dal diesse Tare, è stato approvato dal tecnico. Il secondo (Casale) è stato da lui voluto nonostante non abbia mai giocato a 4. Romagnoli è appartenenza alla bandiera ed esperienza, sostituisce Acerbi. Casale, richiesto da Mau da gennaio, ha stazza, è alto 1,95. Gila è stato scelto dalla società, aggiunge agilità e velocità.

Lazio, corsa e tanta fatica: Sarri spreme la squadra

Guarda la gallery

Lazio, corsa e tanta fatica: Sarri spreme la squadra

Gli altri. Sarri cercava un vice Immobile, gli è stato regalato Cancellieri, un’ala adattabile da centravanti, ha fisico e tecnica, può fare da sponda e da fionda per le ali. Aveva scelto Carnesecchi in porta. Lotito ha provato a prenderlo, l’Atalanta non l’ha mollato. E’ arrivato Maximiano e a lui si aggiungerà Provedel (richiesto da Mau) o Sportiello. E’ nata una rosa più profonda, più giovane, più fresca mentalmente. Una Lazio sarrizzabile, costata un occhio della testa. Cinquanta milioni. Lotito non ha potuto fare altro che scendere a patti.

Lazio, Radu a caccia di record

Guarda il video

Lazio, Radu a caccia di record

Maglia SS Lazio: scopri l’offerta

Precedente Multiproprietà Bari-Napoli fino al 2028/ Ok Figc alla proroga: sorride de Laurentiis Successivo Lazio, colpo Vecino: l'ex Inter firma fino al 2025

Lascia un commento