Buffon sul miglior portiere della Serie A: “Non si può non menzionare”

Il futuro, il ruolo di capo delegazione e i migliori portieri della Serie A: risponde Gianluigi Buffon. La leggenda della Juventus e del calcio italiano, a margine del premio dedicato a Giacomo Bulgarelli, in cui l’ex portiere ha ricevuto il riconoscimento alla carriera, ha risposto a diverse domande, tra cui anche quella sul possibile ritorno in campo.

Buffon: “Non torno a giocare. Sommer e Szczesny…”

L’attuale capo delegazione dell’Italia esclude la possibilità di tornare a giocare: “Ritorno in campo? Impossibile, ormai ho deciso che la mia carriera è terminata. Mi sono divertito moltissimo, ho giocato 29 anni a livelli molto alti e per questo mi sento un privilegiato. Per me è in corso una nuova fase della mia vita, nella quale spero di poter dare una mano grazie all’esperienza che ho acquisito”. Sul nuovo ruolo di capo delegazione in Nazionale: “Parlare di ‘capo’ non è una cosa che sento mia, anche a casa non è così. Penso però che con l’umiltà giusta e l’esperienza adeguata tutti possano ritagliarsi dei ruoli significativi per aiutare ed essere apprezzati”.

Buffon, che recentemente si è rivelato profetico sugli estremi difensori italiani, non ha dubbi sul miglior portiere del campionato: Se guardiamo i gol subiti, non si può non menzionare Sommer. Molti sono rimasti sorpresi, ma io no. Sapevo che era un portiere più che affidabile. E poi anche Szczesny ha fatto molto bene, quanto agli italiani abbiamo una fucina e un serbatoio che fanno ben sperare, da Donnarumma in giù siamo ampiamente coperti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Polito aggredito, la solidarietà della Lega B: "Ferma condanna per ogni atto di violenza" Successivo Keane, nuova frecciatina a Haaland: "È un moccioso viziato"

Lascia un commento