Brutto stop del Monza, il Pisa fa il colpaccio con super Palombi

Vittoria in trasferta per 2-0 dei toscani: Brocchi si ferma dopo 9 risultati utili consecutivi

Un Pisa praticamente perfetto espugna lo U-Power Stadium di Monza e rilancia le sue ambizioni da playoff. Il 2-0 della squadra di D’Angelo matura nei primi 17 minuti del primo tempo, con la doppietta di Palombi che basta a stendere un Monza troppo disattento in difesa. I gol sono praticamente uguali, due lanci dal centrocampo che sorprendono i centrali e mettono l’attaccante davanti a Di Gregorio. Reti identiche a quella segnata da Mancuso dell’Empoli appena sei giorni fa, sempre nella stessa porta: in pratica, la squadra di Brocchi ha subito tre reti uguali nelle ultime due gare in casa. Ai biancorossi non è bastato gestire il pallone per gran parte della partita, perché le ripartenze dei toscani sono sempre state pericolose e Di Gregorio è stato impegnato tanto nel primo quando nel secondo tempo. Sia Bellusci che Bettella hanno faticato contro Palombi, Marconi e Vido, e dall’altra parte gli attaccanti brianzoli si sono trovati contro un Gori in formato super, capace di parare anche un rigore a Boateng. L’ex Milan, al secondo penalty sbagliato in stagione, è stato probabilmente il più pericoloso dei suoi, sicuramente di più di uno spento Diaw e di un Balotelli (entrato nella ripresa) ancora lontano dalla forma migliore. C’è anche da dire che ai padroni di casa è andato tutto male, perché le occasioni non sono mancate. Gori, però, è stato semplicemente insuperabile. Per il Monza, che interrompe una serie di nove risultati utili consecutivi, si tratta di un brutto stop: una vittoria avrebbe portato Brocchi a -1 dall’Empoli e a +3 dal terzo posto. Così, invece, i brianzoli rischiano di farsi superare da Chievo e Salernitana, di farsi raggiungere dal Cittadella e di vedere l’Empoli allungare a +7.

La partita

—  

Pronti-via e dopo sette minuti il Pisa è subito avanti: Mazzitelli lancia in profondità Palombi, che scappa alle spalle della difesa, salta Di Gregorio – in uscita fuori dall’area per provare a fermare l’attaccante – e insacca a porta vuota. La scena si ripete un’altra volta dieci minuti dopo: sempre Mazzitelli va lungo per Palombi, l’attaccante sfugge a Bettella e fa il 2-0 (terzo gol in stagione). I brianzoli prendono il pallino del gioco ma non riescono a sfondare, e l’occasione migliore per i padroni di casa capita a Frattesi alla mezz’ora, ma il suo tiro da buona posizione si infrange su Gori. È ancora Palombi, al 45’, a sfiorare la tripletta, ma Di Gregorio è attento. Nella ripresa la prima occasione capita a Boateng, che su cross di Sampirisi anticipa i difensori nerazzurri e va a colpire di testa: Gori è reattivo e respinge in angolo. Ancora più bravo il portiere del Pisa è al 65’: Varnier stende Mota Carvalho in area, ma dal dischetto Boateng si fa ipnotizzare dal numero 1 scuola Milan. Neanche l’ingresso di Balotelli (che si è visto con un colpo di testa finito di poco a lato) cambia molto, mentre sullo stadio inizia a scendere una neve sottile ma inesorabile. Il Monza alza il pressing ma non basta, il Pisa porta a casa tre punti meritati e conquista il terzo successo esterno in campionato. Ora i playoff distano solo un punto.

Precedente A tutto Dalot: "Io e Leao, gemelli diversi. Amo il fado ma come lo metto a Milanello?" Successivo Mihajlovic amareggiato: "Noi peggio del solito. Già in allenamento..."

Lascia un commento