Bruscolotti: “Il Napoli sul mercato ha già dato un ottimo segnale”

NAPOLI– Giuseppe Bruscolotti, ex capitano del Napoli, è intervenuto a 1 Station Radio: “Quelle di De Laurentiis non sono parole di comodo. Penso che anche lui abbia fatto le giuste analisi per arrivare anche allo Scudetto. C’è sempre stata una questione di bilanci di cui tener conto. Se il patron ha dichiarato questo, la tifoseria può sperare bene. In questo momento a Spalletti fa piacere sentire queste parole, perché vuol dire che la società si attrezzerà con l’organico per renderlo vincente. Deve potenziare la squadra nei punti in cui c’è bisogno. Vanno solo fatti degli acquisti mirati, qualcuno è già arrivato, qualcuno arriverà, bisogna solo sperare. Sul mercato ha già dato un ottimo segnale. Ha preso giocatori di valore anche se è sempre tutto da dimostrare. Bisognerà vedere l’impatto con l’ambiente”. Su Bernardeschi e il mercato: “Se ha comprato due esterni, vuol dire che quelli che il Napoli ha li vuole sostituire. Bisogna vedere poi come si sviluppa il mercato. Servirà un vice Anguissa, quel giocatore tecnico, fisico e con una buona corsa. La richiesta è specifica. Il Napoli ne ha tanti e può scegliere. Se dovesse partire un Fabian o Zielinski, il Napoli è ben coperto. Kvaratskhelia? Dicono un gran bene di questo giocatore. Se sono tanti a dirlo vuol dire che determinate caratteristiche le ha. Bisogna fare i complimenti a De Laurentiis per quello che sta facendo, speriamo che tenga fede fino in fondo”. Su Koulibaly, Osimhen e Mertens: “L’ idea della società è ben chiara. Anche con Insigne è nato il trasferimento per via dell’imposizione del giocatore alla società. Fino ad adesso non possiamo dire niente però. La cosa procede bene, anche se siamo legati a questi tre giocatori. Se dovesse arrivare un’offerta da 100 milioni non so quanto il Napoli possa tenere Osimhen. Sappiamo il valore di Koulibaly, anche se non ha fatto una stagione perfetta”. Ancora su Bernardeschi: “Bisogna vedere l’integrità del soggetto e se ci sono i presupposti, anche dal punto di vista dello stipendio. Come esterno è normale che sia un buon giocatore. Ha bisogno di continuità”. Su Verde al Napoli: “Aprirei gli occhi e guarderei un po’ più lontano da noi. Se guardiamo le squadre blasonate stanno portando avanti tanti giovani della “Cantera”. Questo secondo me non dovrebbe essere trascurato nelle società in Italia”.

Italia in campo: Insigne prova il tiro a giro e scherza con Politano

Guarda la gallery

Italia in campo: Insigne prova il tiro a giro e scherza con Politano

Precedente Napoli, Parisi: "Senesi è una garanzia per sostituire Koulibaly" Successivo Leggende, matrimoni telecronache: i tifosi dell'Inter votano il "Fan token moment"

Lascia un commento