Bruno Viana, dai contatti con la Lazio alla firma con il Flamengo

A consigliarlo alla Lazio era stato il manager Jorge Mendes, che cura anche gli interessi di Cristiano Ronaldo e José Mourinho. Un’idea emersa nelle ultime ore del mercato di gennaio, prima che Inzaghi e il ds Tare decidessero di puntare sull’esperienza di Musacchio, pronto a rescindere con il Milan e a legarsi al club di Lotito. Ma Bruno Viana, 26 anni, difensore centrale, brasiliano, è andato via lo stesso dal Braga, avversario della Roma in Europa League. Niente Italia, ha preso un aereo per Rio de Janeiro. E’ stato ceduto in prestito al Flamengo, che si è garantito un diritto di riscatto fissato a sette milioni.
Bruno Viana ha firmato il nuovo contratto e si prepara a debuttare nella squadra guidata da Rogerio Ceni, in corsa per il titolo a due giornate dalla fine del campionato: decisiva la sfida di domenica al Maracanà contro l’Internacional di Porto Alegre, primo in classifica con un punto di vantaggio sulla squadra da Gabigol, bocciato dall’Inter e tornato protagonista in Brasile. Ha già cominciato ad allenarsi nel centro sportivo Ninho do Urubu. L’operazione è stata condotta da Leo Moura, 42 anni, ex difensore ed ex capitano del Flamengo, ora intermediario. Cresciuto nel settore giovanile del Cruzeiro, Bruno Viana aveva giocato anche in Grecia – nell’Olympiacos – prima di trasferirsi al Braga, dove ha disputato 150 partite e ha segnato 8 gol. Oltre alla Lazio, era stato seguito dal Porto e dal Benfica.

Precedente "Veretout al Napoli? Giuntoli lo vuole da due anni" Successivo Lozano e Ospina, esito esami: Gattuso e Napoli in emergenza

Lascia un commento