Brozovic è tornato: da Asllani a Mkhitaryan, che rebus nel centrocampo di Inzaghi

Il croato si è rivisto nel secondo tempo del derby d’Italia contro la Juventus e aumenterà il suo minutaggio negli ultimi due match di campionato prima della pausa per il Mondiale: in sua assenza alcuni equilibri sono cambiati, come si comporterà l’allenatore?

I tifosi sorridono, Simone Inzaghi tira un sospiro di sollievo e pure in Croazia sbocciano spontanei sorrisi per il ritorno in campo di Marcelo Brozovic. Contro la Juventus il regista titolare dell’Inter si è rivisto nel secondo tempo, subentrato all’81’ al posto di Henrikh Mkhitaryan e chiamato a contribuire al tentativo di rimonta nel derby d’Italia. Quasi ci è riuscito, con un inserimento che avrebbe potuto portare al pareggio nerazzurro e invece è stato vanificato dalla scivolata provvidenziale di Gleison Bremer. Il possibile pari si è così trasformato nel raddoppio e Brozovic non ha inciso sul match come stava per fare.

Precedente Cessione marchio Ac Siena, il presidente della Juve Agnelli sentito come testimone Successivo Mourinho: "Formazione? Gioca Ibanez più altri dieci. Lui è l'unico sicuro"

Lascia un commento