Braida: “Il ‘mio’ Milan può vincere il derby”. Pellegrini: “Stravedo per Lukaku”

Milan-Inter non sarà mai una partita come le altre. Figuriamoci dopo il sorpasso dell’ultima giornata. Ne abbiamo parlato con Ariedo Braida, storico dirigente del Milan (e attuale dg della Cremonese) ed Ernesto Pellegrini, numero uno del club nerazzurro dal 1984 al 1995. Ariedo Braida al Milan dal 1986 al 2013 ha vissuto un’infinità di derby e si è raccontato a tutto tondo: dall’orgoglio di appartenere al Milan per quasi 27 anni, al derby vinto 6-0, fino ai rinnovi di Donnarumma e Calhanoglu passando per Ibra a Sanremo (“lo avrei convinto a non andare”). Ernesto Pellegrini, invece, ci ha raccontato che “stravede per Lukaku” e come da milanese sia felice di vedere un Milan-Inter che vale il primato. Pellegrini ha parlato anche di Barella come “migliore centrocampista italiano” e della “somiglianza tra Conte e Trapattoni”.

Precedente Baresi: "Maldini e Pioli, un lavoro ottimo. E Ibra va lasciato tranquillo" Successivo Ronaldinho, morta la mamma per covid/ La signora Miguelina era ricoverata da dicembre

Lascia un commento