Braida chiude a Gaetano: “Non potevamo aspettare il Napoli”

La Cremonese chiude le porte a Gianluca Gaetano. Quando a esprimersi è un dirigente come Ariedo Braida è inevitabile pensare che ogni parola sia ben calibrata, ma anche che non tutto, nel mondo del mercato, può essere detto esplicitamente. In base a quanto dichiarato dall’ex direttore generale del Milan, però, i grigiorossi neopromossi non sono più interessati a riportare in squadra il centrocampista del Napoli.

Cremonese, Braida e il rimpianto Gaetano

Intervistato da ‘Radio Kiss Kiss’, Braida, direttore generale della Cremonese e responsabile del mercato insieme al direttore sportivo Simone Giacchetta, ex giocatore del Napoli, i lombardi avrebbero gradito riavere Gaetano anche in Serie A, dopo averne apprezzato le qualità nelle ultime due stagioni di Serie B, ma nel ruolo la società ha ormai fatto altre scelte: “Gianluca qui ha fatto un buon percorso ed era apprezzato, ma nel frattempo abbiamo fatto diverse cose nel suo ruolo”. Nelle parole di Braida sembra quindi trasparire un pizzico di rimpianto per la decisione del Napoli di tenere Gaetano a disposizione di Spalletti durante i ritiri di Dimaro e Castel di Sangro, ma senza la certezza che il giocatore resti in azzurro fino alla fine del mercato”.

Il Napoli batte il Girona, ma Politano finisce ko

Guarda la gallery

Il Napoli batte il Girona, ma Politano finisce ko

La frecciata di Braida al Napoli per Gaetano: “Interessi diversi”

Ci sarebbe piaciuto che Gaetano proseguisse con noi, ma evidentemente gli interessi del Napoli non coincidono con quelli della Cremonese, dove il giocatore è cresciuto calcisticamente. Se tu cerchi uno e poi devi aspettarlo, nel frattempo si fanno altre cose, magari ti copri nel ruolo e potresti anche farne a meno” ha aggiunto Braida, che più volte, anche dopo la promozione in A della Cremonese, si era espresso in termini positivi sulle qualità del giocatore, pronosticando anche per il prodotto del vivaio del Napoli un futuro in un ruolo diverso rispetto a quello attuale, da centrocampista puro.

Napoli-Girona 3-1: gli highlights dell'amichevole

Guarda il video

Napoli-Girona 3-1: gli highlights dell’amichevole

“Mi auguro Gianluca non stia troppo in panchina”

A conferma della stima professionale e umana nutrita verso Gaetano, Braida ha poi chiuso con un auspicio su una rapida affermazione del giocatore anche in Serie A, dopo gli 11 assist e i 17 gol in 86 presenze in due stagioni messi a segno in Serie B: “Essendo napoletano, è normale che Gaetano abbia il Napoli nel cuore e che speri di affermarsi con quella maglia. Gianluca è bravo e sa quanto io l’apprezzi. Ritengo che questo ragazzo non debba perdere troppo tempo a stare in panchina“.

Precedente Diretta/ Juventus Juventus U23 (risultato finale 2-0), festa a Villar Perosa Successivo Marcos Antonio: "Ho scelto subito la Lazio. Voglio portarla in Champions"

Lascia un commento