“Bosnia, Pjanic nei guai: ecco cosa è successo”

Miralem Pjanic nei guai: l’ex centrocampista di Roma e Juve, ora in forza al Besiktas, è stato allontanato dalla nazionale della Bosnia dopo alcune foto che lo ritraevano mentre beveva in un locale e fumava narghilè in compagnia di alcuni amici alla vigilia della gara contro la Finlandia decisiva in vista delle qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022. Un match che ha visto la Bosnia cadere in casa per 3-1 e abbandonare ogni speranza di strappare il pass per i prossimi campionati mondiali.

Pjanic pensa al ritiro dalla nazionale

Pjanic, autore di una prestazione sottotono, è stato fischiato dai suoi tifosi. Ma, come se non bastasse, a gettare benzina sul fuoco è stata la pubblicazione delle foto incriminate. Un fatto che ha mandato su tutte le furie i sostenitori della nazionale bosniaca che, a gran voce, hanno richiesto una pena esemplare. Il centrocampista non è infatti stato convocato dal Ct Petev per la sfida contro l’Ucraina – altro ko interno per la Bosnia (2-0) -. Per Miralem Pjanic un’altra grana in un’annata piena di difficoltà tra l’addio al Barcellona e lo sbarco in Turchia alla corte del Besiktas. La vicenda, secondo quanto riportato da alcuni media locali, avrebbe spinto il calciatore a prendere una decisione inaspettata, ovvero lasciare per sempre la nazionale. Se queste voci si riveleranno vere o infondate non si sa ancora, ma di certo la situazione Pjanic è diventata quanto mai spinosa in patria. 

Il Besiktas sogna il riscatto di Pjanic

Guarda il video

Il Besiktas sogna il riscatto di Pjanic

Precedente Cristiano Ronaldo è una furia in campo: tutti gli sfoghi della sua carriera Successivo Roma, svelata la terza maglia. È gialla e col lupetto di Gratton: tutti i dettagli

Lascia un commento