Bomba improvvisa: il Milan ha cambiato proprietà

Una notizia a sorpresa scuote l’ambiente rossonero in vista del finale di stagione. Il futuro del Milan potrebbe cambiare una volta per tutte

Il Milan sta pianificando il futuro secondo i dettami imposti dal patron Gerry Cardinale. Il business man americano, proprietario del gruppo RedBird, non più tardi di qualche giorno fa ha espresso un certo malcontento per l’esito della stagione, sia in campionato che in Champions League. Cardinale ha aggiunto che insieme al suo nuovo super consulente, Zlatan Ibrahimovic, opererà molti cambiamenti in vista della prossima annata, a tutti i livelli.

Il Milan può cambiare proprietà
Gerry Cardinale pensa di passare la mano? (LaPresse) – Calcionow.it

Facile e immediato pensare a Stefano Pioli che al suo quinto anno sulla panchina milanista non ha convinto fino in fondo: al tecnico emiliano viene rimproverato in particolare il numero spropositato di infortuni che ha falcidiato la rosa in un periodo chiave della stagione. Ma a quanto pare una delle grandi novità preannunciate da Cardinale coinvolgerebbe direttamente la società rossonera.

Com’è noto, entro dicembre del 2025 l’attuale proprietario del Milan dovrà restituire al fondo Elliott, ex azionista di maggioranza del club, la cifra tutt’altro che irrisoria di 665 milioni di euro inclusi gli interessi. Si tratta del prestito da oltre 550 milioni erogato da Elliott a RedBird in occasione della trattativa per l’acquisto della società, concretizzatasi nell’estate del 2022.

Milan, nuova proprietà in arrivo: i tifosi rossoneri restano senza parole

Secondo quanto riportato dal quotidiano economico più importante d’Italia, ‘Il Sole 24 Ore‘, Cardinale da qualche mese starebbe cercando un possibile nuovo investitore che entri nel Milan in qualità di azionista di minoranza e che dia un contributo importante alla restituzione del suddetto prestito.

Nelle ultime settimane, sempre secondo il quotidiano economico, si sarebbe fatto avanti il PIF (Public Investment Fund), il fondo sovrano dell’Arabia Saudita che da qualche anno a questa parte sta investendo somme ingenti nel mondo del calcio. Il PIF ha già acquistato il Newcastle e dopo la Premier League vorrebbe entrare nella nostra Serie A.

Sauditi sul Milan
Il fondo PIF vuole entrare nel Milan (LaPresse) – Calcionow.it

I colloqui tra i manager sauditi amministratori del fondo e Gerry Cardinale sarebbero in fase piuttosto avanzata e verterebbero, almeno in questa fase, su un ingresso del PIF nel pacchetto azionario del Milan in qualità di socio di minoranza.

Negli ultimi mesi si è parlato molto più spesso dell’Inter nell’orbita di un cambio di proprietà, alla luce dei tanti problemi incontrati dal gruppo Suning e dal presidente Steven Zhang. L’imprenditore cinese in realtà pare aver trovato il modo per non vendere la società. E a sorpresa potrebbe essere il Milan a trovare una nuovo grande investitore.

L’articolo Bomba improvvisa: il Milan ha cambiato proprietà proviene da CalcioNow.

Precedente Calciomercato: 70 mln per Bremer, il sostituto arriva dall’Italia Successivo Anche il Cosenza rischia il divieto di trasferta dopo i fatti del derby col Catanzaro