Bologna, Mihajlovic blinda Vignato

BOLOGNA – Nonostante il poco spazio avuto in campo finora, Emanuel Vignato è un punto fermo per il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Il cambio di modulo operato in queta stagione al tecnico chiuso molte porte al trequartista, che però nessuno, nè in panchina né dietro le scrivanie, vuol vedere lasciare Casteldebole. E non è che manchino i pretendenti per l’italo brasiliano: Sassuolo, Torino e Sampdoria si sono già fatte avanti per provare a convincere la dirigenza del Bologna a lasciarlo partire, per sei mesi o a titolo definitivo, con contropartite tecniche o in cambio solo di cash. Ma, finora, i rossoblù non hanno voluto sentir parlare di cessione per Vignato, in nessuna modalità. Anzi, il problema del Bologna è che c’è bisogno di innesti: le scelte di Mihajlovic a centrocampo sono eccessivamente limitate, con Dominguez, Svanberg e Soriano che hanno dovuto fare gli straordinari nella prima parte di stagione. Dunque in casa felsinea non è il momento di guardare alle cessioni (con Vignato fuori dal discorso, ovviamente), ma ai correttivi per scelte non felici in sede di mercato estivo.

Bologna, tris in casa del Sassuolo: Mihajlovic torna al successo

Guarda la gallery

Bologna, tris in casa del Sassuolo: Mihajlovic torna al successo

Precedente Maitland-Niles, le curiosità: dal record con Wenger al feeling con Tomori e Abraham Successivo Lo Monaco: "Il Napoli non voleva più Insigne"

Lascia un commento