Bologna, c'è Moro. Schouten rinnova, piace Zirkzee

BOLOGNAJerdy Schouten ha rinnovato fino al 2026, e già Claudio Fenucci e Giovanni Sartori hanno cominciato a parlare anche con Nicolas Dominguez, che ha informato entrambi sulla sua volontà di allungare, stando meravigliosamente bene a Bologna. Dove oggi è atteso Nikola Moro, e questa è un’altra notizia di giornata, per firmare il contratto e successivamente per sottoporsi alle visite mediche. Formula dell’operazione: prestito con diritto di riscatto fissato a 6 milioni di euro. Andiamo avanti, perché in tarda serata dal Belgio è rimbalzata un’indiscrezione secondo la quale l’Anderlecht non riuscirebbe a convincere Joshua Orobosa Zirkzee a vestire di nuovo i suoi colori, con i quali nel campionato passato ha segnato 15 gol in 32 partite. E sapete per quale motivo questo ragazzo olandese cresciuto nel Bayern Monaco e che ha già giocato in Italia nel Parma in prestito secco starebbe voltando le spalle al suo passato? Perché dietro questa sua scelta ci sarebbe una squadra italiana, sì, proprio il Bologna, secondo i media del Belgio, anche se su Zirkzee avrebbero messo gli occhi anche Stoccarda e Bruges.

Henry risponde ad Arnautovic: Bologna-Verona finisce in parità

Guarda la gallery

Henry risponde ad Arnautovic: Bologna-Verona finisce in parità

Gli indizi su Zirkzee

Inutile nascondere come questa indiscrezione legata all’olandese abbia creato interesse nel mondo Bologna, alla luce anche del fatto che da un paio di giorni Sartori e Di Vaio stanno lavorando a fari rigorosamente spenti su un attaccante, dopo aver capito che la telenovela legata ad Eldor Shomurodov non solo sta andando troppo per le lunghe ma non se ne intravede nemmeno la fine, l’ultima puntata. Che questo attaccante sia proprio Zirkzee, come assicurano a Bruxelles? Al suo riguardo vanno fatte due annotazioni, che da una parte possono voler dire tanto e da un’altra anche niente. La prima: ieri lo stesso attaccante olandese ha risposto con un applauso alla notizia data sui social da Schouten sul rinnovo del suo contratto con il Bologna. Poi la seconda: già il nome di Zirkzee era stato accostato al club rossoblù attorno alla fine di luglio e Sartori da noi interpellato sul tema non negò questo contatto, anzi, ci informò di essere stato chiamato dal suo procuratore. Ma quelli erano i giorni in cui il nuovo responsabile dell’area tecnica rossoblù stava lavorando con decisione su Jorgen Strand Larsen, il che fece passare in secondo piano questo suo sondaggio sull’olandese, 193 centimetri, che (sembra) avrebbe un contratto che lo lega al Bayern fino al giugno del 2023. Certo, questi sono indizi che ci portano a fare qualche riflessione, ma solo nelle prossime ore sapremo se i media del Belgio hanno visto lungo e se Sartori ha dato un seguito con i fatti a quell’interessamento di un mese fa.

Bologna, subito Moro. Due soluzioni per la difesa

Mihajlovic torna in panchina: l'abbraccio di Bologna

Guarda la gallery

Mihajlovic torna in panchina: l’abbraccio di Bologna

Un difensore, poi Vranckx, se…

Al di là dell’attaccante, Sartori e Di Vaio stanno continuando a stare addosso sia al giovane difensore dello Zurigo Becir Omeragic, classe ‘2002, «raccomandato» anche da Blerim Dzemaili, suo compagno di squadra, e al centrale dell’Az Alkmaar Pantelis Chatzidiakos, 25 anni, ma almeno fino a quando non avrà firmato o con la Salernitana o con l’Atalanta seguiranno anche Flavius Daniliuc, classe 2001, del Nizza. A proposito del difensore va sottolineato come il responsabile dell’area tecnica del Bologna faccia il possibile per portare a Casteldebole non tanto un’alternativa a quelli che già ci sono ma addirittura uno che possa fare titolare, dopo aver visto gli errori che sono stati commessi prima a Roma contro la Lazio e poi contro il Verona. E la sua idea è quella di mettere a disposizione di Sinisa anche un altro centrocampista, oltre a Moro. Negli ultimi giorni Sartori e Di Vaio hanno parlato più di una volta con gli agenti (e con i dirigenti del Wolfsburg) di Aster Vranckx, belga, classe 2001, e nel caso in cui il Milan andasse su un’altra soluzione state sicuri che il direttore tecnico rossoblù farebbe di tutto e di più per convincere sia Saputo che Fenucci ad avere il via libera per portarlo a Casteldebole.

Sinisa: "Schouten incedibile? Lo dico solo perché è qua. Inter completa anche senza mercato"

Guarda il video

Sinisa: “Schouten incedibile? Lo dico solo perché è qua. Inter completa anche senza mercato”

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Fabio Galante in love con Francesca Falomo: il gossip Successivo Vranckx, il belga che piace al Milan e al Bologna