Boloca, rientro lampo e gol: merito di una maschera unica al mondo

Il ritorno in campo e la rete in Coppa Italia, il centrocampista del Sassuolo protagonista dopo solo 15 giorni dalla frattura della mandibola

Fratturarsi la mandibola e rientrare nemmeno 15 giorni dopo in campo e addirittura con… gol? É successo a Daniel Boloca, regista del Sassuolo. E il suo rientro mascherato (con una protezione speciale, unica al mondo e per un infortunio rarissimo nel calcio) é appunto stato incorniciato da un gol in Coppa Italia nella gara persa contro l’Atalanta. Daniel Boloca, in uno scontro con Badelj, si era infortunato alla mandibola durante Sassuolo-Genoa del 22 dicembre scorso. Una operazione quasi immediata per la riduzione con osteosintesi vista la frattura scomposta mandibolare, operazione avvenuta a Genova e condotta dal professor Bernardo Bianchi e dal dottor Francesco Arcuri della Chirurgia maxillo facciale dell’Ospedale IRCCS San Martino. 

unica

—  

Boloca é poi rientrato il 3 gennaio a Bergamo vestendo una maschera realizzata a Milano dall’ azienda specializzata in Italia e nel mondo, Ortholabsport, che ha costruito la protezione con carbon kevlar dal peso di 15 grammi, struttura protettiva unica al mondo chiesta dal medico del Sassuolo (Bruzzone) per un infortunio rarissimo nel calcio. Così, Boloca é rientrato in tempi record. Con gol.

Precedente Cristante, El Shaarawy, Pellegrini... Mou e il tocco magico per i cambi di ruolo Successivo Palladino sul mercato Monza: "Qualcuno va via, sintonia con Galliani"