Bertolini: “Empoli, risultato positivo. Destro? Non era in condizione…”

Lecce ed Empoli si dividono punti, meriti e recriminazioni in una sfida che tutto sommato ha lasciato in eredità un verdetto giusto in relazione ai valori assoluti mostrati in campo. Tanti ribaltamenti di fronte, il gol del vantaggio sciupato e un finale un po’ in apnea. Punto prezioso per la squadra di Zanetti che torna in Toscana muovendo la classifica e, soprattutto con quel carattere richiesto dal tecnico. In sala stampa, considerando la squalifica del tecnico si presenta l’allenatore in seconda Bertolini che analizza la sfida su DAZN.

Al Via del Mare è maturato il classico pareggio che lascia in eredità autostima e morale nonostante resti qualche rammarico dopo il gol del vantaggio di Parisi. “Il punteggio assume un taglio estremamente positivo perché è maturato  su un campo difficile, contro una squadra che ci aspettava per festeggiare la prima vittoria di campionato. Siamo andati in campo con dei ragazzi molto giovani, che hanno mostrato personalità in un ambiente molto caldo. La squadra ha tenuto bene il campo, abbiamo anche sofferto alla fine, forse potevamo anche essere più cinici nel secondo tempo, ma ci teniamo la nostra capacità di soffrire contro un avversario che andava a mille, trascinato da un grande pubblico”

Un Empoli che nei momenti in cui la partita si mette in salita, si alza sui pedali. E si conferma solido. La squadra ha subito ma non tantissimo e comunque prodotto un calcio dall’identità riconoscibile al netto di scelte che hanno fatto discutere. “Ci sono tante partite, abbiamo ruotato gli uomini anche in virtù degli impegni ravvicinati. Il discorso delle scelte è anche legato alle condizioni fisiche di chi è andato in campo e in panchina. Destro non era in condizione e ha stretto i denti anche per giocare quei pochi minuti concessi. Il mister comunque compie le sue scelte anche in virtù degli avversari. Ci è mancata la stoccata finale, ma nel complesso il campo ha dimostrato che le decisioni prese all’inizio della partita sono state azzeccate”.

Precedente Nessuna a punteggio pieno dopo 3 giornate: non accadeva da 12 anni Successivo Fiorentina-Napoli 0-0: Spalletti frena ma resta al primo posto

Lascia un commento