Berrettini-Hurkacz, un solo precedente nel 2019: vinse il polacco in due set

Prima semifinale a Wimbledon per entrambi. L’Italia non arrivava a questa fase del torneo dal 1960

A 61 anni di distanza dall’ultima volta, un tennista italiano è in semifinale a Wimbledon. Da Nicola Pietrangeli a Matteo Berrettini è passata una vita, ma il sogno ora può diventare realtà: il numero 9 della classifica ATP è a un passo dalla finale ai Championships. In semifinale dall’altra parte della rete non ci sarà Roger Federer ma Hubi Hurkacz, che ha eliminato lo svizzero in tre set con un clamoroso 6-0 a chiudere la partita. Chi vince tra Berrettini e Hurkacz se la vedrà in finale contro il vincente della sfida tra Djokovic e Shapovalov.

I RISULTATI

—  

Berrettini ha raggiunto la semifinale battendo l’amico Auger-Aliassime ai quarti di finale. Vittoria in quattro set: 6-3 5-7 7-5 6-3. Sono così ora due i set persi dall’italiano in questa edizione di Wimbledon: il primo era arrivato nel match d’esordio, contro l’argentino Guido Pella, prima di tre vittorie senza mai perdere un parziale. Insomma, Berrettini è in forma e continua a incantare sull’erba dopo aver vinto il torneo del Queen’s prima dei Championships. Ma anche Hurkacz sta giocando con una continuità impressionante e probabilmente impronosticabile: il polacco ha vinto quattro partite in tre set (compresa quella contro Musetti al primo turno) e una al quinto, contro Medvedev.

I NUMERI

—  

Per entrambi, ovviamente, si tratta della prima semifinale della carriera a Wimbledon. Il polacco è alla prima semifinale in un torneo del Grande Slam, mentre l’italiano era arrivato a questo punto agli US Open 2019: sconfitta in tre set contro Nadal, poi vincitore del torneo in finale contro Medvedev. Berrettini e Hurkacz si sono affrontati solamente una volta in carriera, al primo turno del Masters 1000 di Miami nel 2019 (cemento): vittoria in due set per il polacco, 6-4 6-3. In carriera Berrettini ha perso solamente due partite su 23 sull’erba contro giocatori che occupano una posizione peggiore in classifica: l’ultima volta nel 2019 contro Goffin ad Halle, da quel momento tredici vittorie. C’è però un dato interessante che riguarda Hurkacz: il polacco ha vinto le ultime quattro partite giocate contro top-10. Prima dei successi contro Medvedev e Federer, erano arrivate le vittorie contro Tsitsipas e Rublev a Miami.

Precedente Juve Women, anche Arrivabene al raduno: via all'era Montemurro Successivo Riecco Tonali: "Milan, ora sono pronto per una stagione ad alto livello"

Lascia un commento