Bernard alla Roma, Ancelotti dice sì

ROMA – Morgan De Sanctis è in ospedale, Tiago Pinto è in isolamento causa Covid. Ma la Roma sul mercato non è affatto immobile, anzi. Il portoghese sta lavorando in smart working e ieri ha vissuto una giornata intensa tra chiamate, messaggi e contatti di vario tipo. I ruoli da rinforzare secondo le indicazioni dell’allenatore sono due: terzino destro e trequartista. Partiamo dal secondo.

Roma, Spinazzola torna in gruppo e punta l'Inter

Guarda la gallery

Roma, Spinazzola torna in gruppo e punta l’Inter

BERNARD-EL SHA – Sì perché l’ascesa di Karsdorp ha ridimensionato l’idea che cercare un esterno fosse la priorità assoluta. Prima va trovato un giocatore in grado di alternarsi con Mkhitaryan e Pedro – nell’attesa di Zaniolo (rientrerà non prima di aprile) e con l’idea di far uscire Perez – e che garantisca la spinta giusta per conquistare un posto in Champions… o qualcosa di più. Bernard ed El Shaarawy sono i nomi più caldi. Sul primo arrivano conferme dall’Everton: la Roma ha proposto uno scambio con Olsen, attualmente in prestito ai toffees. I giallorossi valutano lo svedese 6,5 milioni e potrebbero quindi abbattere il costo del fantasista brasiliano, stimato tra i 10 e i 13 milioni. 

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna del Corriere dello Sport -Stadio

Show di Borja Mayoral e rigore di Mkhitaryan: tris Roma a Crotone

Guarda la gallery

Show di Borja Mayoral e rigore di Mkhitaryan: tris Roma a Crotone

Precedente Il ritorno di D'Aversa: così il Parma in crisi sconfessa i suoi progetti Successivo Inter, nuova offerta da 500 milioni!

Lascia un commento