Bergomi: “Juve-Inter senza favoriti, deciderà la testa. Vlahovic e Lautaro, l’apparenza inganna”

“In una finale, spirito di gruppo e lettura dei momenti contano più dei duelli individuali. Dusan fatica? Ma se De Vrij lo lascia girare sono guai. Il Toro micidiale se vicino all’area”

Seconda finale in pochi mesi tra Inter e Juventus, le rivali storiche che in più di un secolo si sono giocate un trofeo in sfida secca soltanto in altre tre occasioni. All’Olimpico c’è in palio la Coppa Italia e per leggere la sfida tra bianconeri e nerazzurri ci affidiamo a Beppe Bergomi, che vede una grande incertezza mentre ritiene che lo scudetto sia ormai rossonero.

Precedente Roma delusa e furiosa: la Lega cerca la soluzione Successivo Pepe e l'ultima volta Juve da zero titoli: "Oggi è diverso... E a Pogba dico: torna a casa"

Lascia un commento